Ferran Torres, la Juve ci riprova con una contropartita

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui


È da tempo noto l’interesse della Juventus per Ferran Torres. Il talento del Valencia, classe 2000, ha disputato una grande stagione agli ordini di Albert Celades con sei reti e sette assist tra Campionato e Coppe. Esterno destro bravo nel dribbling e capace di agire su entrambe le fasce, Ferran Torres con la selezione spagnola under 17, grazie alla quale ha vinto un Europeo e un argento ai Mondiali disputati in India tre anni fa. In pianta stabile nel Valencia da almeno tre stagioni, quella attuale ne ha sancito la consacrazione tanto che diversi top club europei si sono mossi su di lui.
Oltre alla Juventus, di cui si è già detto, si sarebbero mossi per il ventenne anche Napoli, Borussia Dortmund e Manchester United. Secondo l’emittente Onda Cero sarebbe però proprio la Signora quella maggiormente interessata al suo acquisto, tanto da aver mosso i primi passi concreti anche con la Società valenciana.
Ferran Torres ha una clausola rescissoria pari a 87 milioni ma, visto il contratto in scadenza il prossimo anno, che non pare tra l’altro intenzionato a rinnovare, il giocatore potrebbe essere preso ad un prezzo inferiore. Magari sfruttando qualche contropartita tecnica da inserire nell’affare. È ciò che pare intenzionata a fare la Juventus che, secondo il gornalista Luigi Guelpa, per Ferran Torres sarebbe pronta ad offrire il cartellino di Daniele Rugani. Il centrale toscano non rientra più nei piani della Juve e il Valencia lo aveva corteggiato anche lo scorso anno. Un giocatore come lui potrebbe rivelarsi utile alla rosa dei pipistrelli che quest’anno sono stati costretti a fare i conti con gli infortuni di Garay (che di recente ha detto addio agli spagnoli, essendo giunto alla scadenza del contratto) e la scarsa costanza di rendimeno da parte di Mangala. Per quanto riguarda Ferran Torres, la Juventus rappresenterebbe un cambio di natura tattica per li, abituato al Valencia a giocre esterno di centrocampo dietro ad un attacco a due. Alla Juve sarebbe invece impiegato nel tridente e gli verrebbe lasciata maggior libertà di esprimere le proprie doti offensive.

Leggi anche:  Roma, casting per la difesa: c'è Maksimovic
  •   
  •  
  •  
  •