Juventus, Dybala: l’argentino per rinnovare avanza delle pretese

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

La Juventus, terminata l’annata in maniera amara con l’eliminazione dalla Champions League da parte dei francesi del Lione, con il nuovo tecnico Andrea Pirlo sta programmando la nuova stagione che partirà il prossimo 19 settembre. Nelle ultime ore sta tenendo banca in casa bianconera l’eventuale rinnovo dell’attaccante argentino Paul Dybala, uno dei calciatori migliori come rendimento di questa stagione; il contratto dell’argentino scade il 30 giugno 2022 ma per prolungarlo il classe ’94 avanza delle pretese che bisognerà vedere se il club accetterà.

Dybala, rinnovo di contratto?

La questione non sarà facile perchè Dybala, che ora guadagna 7,3 milioni annui, vuole un ingaggio raddoppiato (15 milioni) secondo solo a Cristiano Ronaldo (31 milioni) e il prolungamento di tre anni (2025); dunque una pretesa molto importante, questo perchè scottato dalla quasi cessione al Manchester United dell’estate 2019.  Attualmente De Ligt e Higuain guadagnano più del classe ’94 rispettivamente con 8 e 7,5 milioni, probabilmente si potrebbe chiudere con una via di mezzo, ossia a 12 milioni, però il club bianconero dovrà valutare bene se offrirgli un ingaggio così importante sopratutto dopo l’emergenza Covid-19.

Ovviamente mettendo Dybala sul mercato, si perderebbe un grande giocatore, ma allo stesso tempo sarebbe l’unica grande plusvalenza che la Juventus potrebbe ottenere, considerando che nel maggio 2015 fu prelevato dal Palermo per 32 milioni + bonus (ingaggio iniziale 2,5 milioni) e dunque poi rinvestire quel tesoretto per l’acquisto di almeno tre giocatori importanti (uno per ruolo) che andrebbero a rinforzare una rosa che in questa stagione ha mostrato alcuni limiti soprattutto a centrocampo.

Insomma una questione da valutare con molta attenzione, ma sicuramente i dirigenti bianconeri opteranno per la soluzione migliore.

  •   
  •  
  •  
  •