Reynolds, c’è l’accordo con la Juventus

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


In casa Juventus si pensa già al futuro, mentre si cerca di capire come andrà a finire questa stagione e se riuscirà a vincere il decimo scudetto di fila, in rimonta. La società capitanata da Andrea Agnelli ha avviato un rinnovamento della squadra per prepararsi alle prossime stagioni. Rinnovamento che è iniziato con la difesa, dove sia i centrali sia i terzini sinistri sono tra i più giovani del campionato di Serie A. La pecca è sulla fascia di destra, dove Pirlo non può contare su giocatori da poter far crescere, in quanto il più giovane è Danilo con i suoi 29 anni. Proprio in questo senso, in questi ultimi giorni si è parlato di un interessamento insistente da parte della Juventus per Bryan Reynolds, terzino destro del Dallas. Classe 2001, il calciatore statunitense sembra essere pronto a sbarcare in Italia, ma non approderà subito alla Juventus, prima farà tappa al Benevento per sei mesi.

Leggi anche:  Kaio Jorge: la Juve manda una lettera al Santos

Juventus-Reynolds: Un amore destinato a fiorire

Alto un metro e ottantacinque, Reynolds è uno dei migliori giocatori presenti nel campionato di Major League Soccer. Alto, veloce, tecnico e forte fisicamente, tutte caratteristiche che hanno portato Fabio Paratici ad innamorarsi di lui, anche se al momento non potrà arrivare subito a vestire la maglia della Juventus. Il problema nasce dal fatto che la Vecchia Signora nella propria rosa ha tutti i posti da extracomunitario occupati, con l’ultimo posto occupato da Weston McKennie, statunitense come Reynolds. Ecco quindi che Paratici e Nedved, per non farsi battere dalla Roma sul tempo, hanno trovato una soluzione per aggirare il problema e assicurarsi il giocatore. La dirigenza bianconera, infatti, ha avviato una trattativa con il Benevento, trovando un accordo su un prestito a 7,5 milioni di euro con diritto di riscatto per sei mesi, per poi riscattarlo e girarlo nuovamente alla società campione d’Italia.  Una soluzione che favorirebbe, quindi, la Juventus e battere la concorrenza degli altri club interessati al terzino. Inoltre, in questo modo, Reynolds non verrebbe subito lanciato in un ambiente pesante come quello di Torino, ma andrebbe ad ambientarsi al campionato di Serie A in  una realtà che gli possa dare continuità di gioco e gli permetta di migliorare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: