Calciomercato Juve: Locatelli nel mirino e riscatto Chiesa più vicino

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui


Calciomercato Juve.
I dirigenti bianconeri, nonostante l’eliminazione dalla Champions League ad opera del Porto, non si danno per vinti e guardano al futuro. Con il chiaro obiettivo di ringiovanire la rosa hanno dato vita a varie trattative. La partita contro i portoghesi ha messo in evidenza varie lacune a centrocampo, ed è in questo settore che la società cercherà di fare i maggiori sforzi.

Calciomercato Juve: non solo Locatelli

In base ad una notizia circolata nelle ultime ore, la Vecchia Signora avrebbe messo gli occhi su Manuel Locatelli. Classe 1998 e nel giro della Nazionale, il centrocampista attualmente in forza al Sassuolo ha destato i desideri di mezza Europa. Ma il club torinese sembrerebbe in vantaggio per assicurarsene le prestazioni già a partire da quest’estate. Sicuramente non sarà facile vista la concorrenza del Manchester City e delle sue immense risorse economiche. Dopo l’esperienza fallimentare al Milan, per il 23enne lecchese potrebbe essere l’occasione giusta per cercare di affermarsi definitivamente nel calcio che conta.
Gli emissari bianconeri hanno fatto anche vari sondaggi per il terzino 18enne dello Sporting Lisbona Nuno Mendes. Giocatore prestigioso, visto che Paris Saint Germain e Milan hanno sondato il terreno per cercare di assicurarselo.
Ma la società presieduta da Andrea Agnelli guarda anche in casa propria. Infatti nella prossima settimana ci sarà un incontro tra la Juve e i procuratori di Radu Dragusin, per parlare del rinnovo del contratto del difensore romeno in scadenza a giugno.

Leggi anche:  Fabian Ruiz, sirene da Inghilterra e Spagna: la situazione di mercato

Federico Chiesa quasi di proprietà della Juve

Nell’ultima partita contro il Porto il giocatore genovese ha superato i 10 gol stagionali alla Juventus. Questo obbliga il sodalizio bianconero a riscattare il 23enne dalla Viola. L’attaccante era arrivato alla corte di Andrea Pirlo con la formula del prestito con obbligo di riscatto al realizzarsi di varie condizioni. Una di queste, che prevedeva la realizzazione di oltre 10 gol, si è concretizzata nella partita contro i lusitani. Sicuramente il figlio d’arte (figlio di Enrico ex stella di Parma e Sampdoria) è una pedina fondamentale dello scacchiere juventino, sia presente che futuro.

 

  •   
  •  
  •  
  •