Milan, dubbi sul riscatto di Meité, le alternative di Maldini

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Il Milan ha portato Soualiho Mieté a Milanello nella finestra di mercato di gennaio. Il centrocampista francese del Torino non ha ancora avuto modo di dimostrare le sue qualità in casacca rossonera, penalizzato anche dal poco impiego. La situazione inizia a creare problemi sul suo riscatto a fine stagione.

Milan, via Meité, ecco le alternative

Siualiho Meité non ha convinto la dirigenza rossonera, senza fiducia a fine stagione tornerà dritto a Torino. Il francese, ex Monaco e Bordeaux, ha giocato appena 9 gare, ma potrebbe avere altre occasione per dimostrare le sue doti e far cambiare idea alla dirigenza, Ma i dubbi sul suo futuro restano, così Maldini si è già guardato intorno per le alternative di mercato alla ricerca di un nuovo centrocampista che, all’occorrenza, possa occupare il suo posto. Il Milan ha avviato già contatti per una trattativa per Mattias Svanberg. Quest’ultimo è un centrocampista svedese che gioca nel Bologna. Il giocatore, appena 22 anni, si distingue per il suo attraente mix di potenza fisica e talento e ha anche attirato l’attenzione di diversi club della Premier League. 

Non è finita qui, altro nome in lista per il centrocampo del Milan è quello di Albert Sambi Lokonga. Kalonga, centrocampista belga in forza all’Anderlecht, 21 anni, è un calciatore belga che ha cominciato ad emergere proprio con la squadra belga. Molto promettente nel suo ruolo, è stato paragonato a Sergio Busquets. Quello che potrebbe frenare la dirigenza rossonera è il prezzo di questo giocatore, che si aggira intorno ai 12 milioni di euro.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Scamacca al top potrebbe essere la soluzione dei problemi per Mancini