Milan, il piano per la difesa di Maldini per la prossima stagione

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


Il Milan ha guidato il campionato per tutta la prima parte della stagione, facendosi poi beffare dall’Inter nel girone di ritorno. I rossoneri sono molto vicini alla qualificazione alla prossima Champions League e la società, per essere competitiva al punto giusto, sta mettendo a punto un piano per migliorare il proprio organico. Pensando alla difesa, Maldini ha già le idee chiare.

Milan, la difesa per la stagione 2021/22

La prima mossa sarà quella di riscattare Fikayo Tomori dal Chelsea. La dirigenza rossonera intende chiudere l’acquisizione definitiva del difensore 23enne che, dal suo arrivo a gennaio, non ha saltato una sola partita e sta dimostrando grande affidabilità (9 partite in Serie A , 4 in Europa League). Per Stefano Pioli è insostituibile l’inglese. L’unica grana è quella del prezzo del riscatto: 28 milioni di euro. Il Milan dovrà impegnarsi perché Tomori, a quanto pare, li vale tutti.

Leggi anche:  Allenatore Fiorentina, non solo Gattuso per la panchina

Il Milan si prepara anche al rientro di Mattia Caldara, attualmente in prestito all’Atalanta. A quanto pare la società bergamasca non ha intenzione di riscattare il giovane difensore al quale è fissata l’opzione di acquisto. Il giocatore non interessa alla Dea che ha deciso di farlo rientrare al Milan e potrebbe entrare a far parte dello staff la prossima stagione se non arriva un’offerta interessante.

  •   
  •  
  •  
  •