Real Madrid, Zidane su Haaland: “Non è un mio giocatore”

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

Zidane
L’allenatore del Real Madrid, Zinedine Zidane, ha subito messo a tacere le voci di un possibile approdo in Spagna dell’attaccante in forza al Borussia Dortmund, Erling Haaland. Nonostante il presidente dei blancos, Florentino Perez, abbia incotrato nella giornata di ieri l’agente Raiola e il padre del norvegese, il tecnico vuole concentrarsi sul finire al meglio la stagione. Il futuro del mister francese è ancora da confermare. A -6 dall’Atletico capolista in Liga e con un quarto di finale di Champions League da giocare con il Liverpool, i verdetti stagionali sono ancora aperti. Durante la conferenza stampa di vigilia della partita contro l’Eibar, Zizou chiarisce: “Non è un mio giocatore. Qualunque cosa possa accadere fuori non mi addentrerò in queste cose. Sono stanco di dirlo, risponderò la stessa cosa. Se penso a giocatori come lui per la prossima stagione? No. Penso solo alla partita di domani”. 

A Zidane uno come Haaland può servire?

Le qualità e le potenzialità di Haaland sono indiscutibili. Stiamo parlando di un ragazzo che a suon di gol sta raggiungendo record su record. Ma Zidane in questo momento ha già il suo numero nove. Si tratta di Karim Benzema, che dall’addio di Cristiano Ronaldo, si è caricato sulle spalle tutto il peso dell’attacco. Rifinitore ma finalizzatore, da quando Cr7 ha preso il volo direzione Italia è il giocatore del Real Madrid che ha segnato di più. 57 reti messe a segno nelle due stagioni successive e quest’anno è a quota 23 in 32 partite. Per Zidane è diventato insostituibile. Ogni volta che non gioca, la squadra sente la sua assenza. È chiaro che confrontando i passaporti è meglio puntare su Haaland, visto che Benzema soffierà il prossimo dicembre 34 candeline. Ma se il francese continua a giocare a questi livelli, e Florentino Perez decide di portare a Madrid il norvegese, a Zidane spetterà l’arduo ma stimolante compito di decidere chi schierare dei due. Non è da escludere la possibilità di farli giocare assieme, ma queste sono interpretazioni da rimandare una volta conclusa la sessione di mercato estiva.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Chelsea Real Madrid: Werner in panchina, rientra Ramos