Bomba dalla Spagna: l’allenatore è stato contattato dal Real Madrid

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui

Tutto rose e fiori dopo lo scudetto in casa neroazzura? No, affatto. Dopo la manifestazione di questa mattina dei tifosi, che chiedono chiarezza al presidente Zhang, dalla Spagna un fulmine a ciel sereno: il Real Madrid vuole Antonio Conte.

Conte, Real Madrid per te?

Le incertezze del tecnico dopo il mancato incontro col presidente Zhang aumentano. Nonostante la vittoria schiacciante in campionato, la società chiede un ridimensionamento. E Antonio non ci sta. Le voci di un addio sono sempre di più e il nervosismo del mister neroazzurro è evidente. Dopo aver riportato lo scudetto a Milano, Antonio sicuramente non aspettava una reazione del genere: la società chiede un taglio degli stipendi del 20% circa e la cessione di almeno un big per far cassa. Gli indiziati sono Bastoni, voluto dal City di Guardiola, Lukaku, cercato da mezza Europa e Lautaro, chiesto dal Real. E proprio al Real Madrid, Conte potrebbe ritrovare il suo Toro. Si parla di un contatto fra la società di Perez e Conte, con Zidane in partenza (diretto a Torino?).

Leggi anche:  Il Milan cerca Junior Firpo per rinforzare la difesa

Valzer di panchine

L’addio di Conte smuoverebbe molte pedine (per lui si è parlato anche del Napoli). L’Inter dovrebbe cercare un nuovo tecnico, con Allegri (conteso proprio dal Real e dalla Juve) in cima alla lista dei desideri di Marotta. L’eventuale arrivo di Conte a Madrid liberebbe Zidane, in orbita Juventus. La Juventus darebbe quindi il benservito a Pirlo, accontentando le richieste del tecnico francese. Al Napoli, invece, sembrerebbe essere destinato un altro ex neroazzurro: Luciano Spalletti. Dopo le smentite di ieri, sembra che l’affare sia in chiusura. A questo punto l’Inter dovrebbe anche darsi da fare a cercare un nuovo tecnico cui affidare la squadra. Allegri primo nome sulla lista, seguito da Roberto Martinez (attuale tecnico del Belgio di Lukaku) e sullo sfondo due nomi a sorpresa: Sarri e Villas-Boas (già all’Inter come collaboratore di Mourinho).

  •   
  •  
  •  
  •