Inter: il sostituto di Hakimi è un blaugrana!

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui

In casa neroazzurra la cessione di Hakimi ha lasciato una voragine sulla fascia destra. Oltre a essere scoperta sull’esterno, la dirigenza neroazzurra deve fare i conti con la tifoseria, scontenta e molto dubbiosa sull’operato della presidenza. Mentre a sinistra Dimarco sembra poter offrire garanzie – è risultato uno dei migliori in campo contro il Lugano – a destra c’è il solo Lazaro. Ad oggi l’austriaco è in uscita e su di lui ci sono varie società della Bundesliga e ha anche apprezzamenti dalla Premier League. Per la fascia destra neroazzurra erano usciti vari nomi tra cui Bellerin, Dumfries e Zappacosta. Sull’esterno dell’Arsenal ci sarebbe accordo totale con il calciatore, non con lo spagnolo. Per l’olandese il PSV spara alto e per Zappacosta l’Inter aspetta. Ed arriva un nome nuovo dalla Spagna: Dest del Barcellona.

Leggi anche:  Sky o Mediaset? Dove vedere Shaktar Donetsk Inter in tv e streaming

 

Dest è un terzino destro offensivo, dotato di ottima tecnica che combina a una velocità impressionante. Classe 2000′, l’esterno è arrivato al Barcellona nel 2020 per 21 milioni più 5 di bonus, dall’Ajax. Con i catalani ha giocato 30 partite mettendo a segno anche 2 reti. Il Barcellona lo ha blindato con una clausola da 400 milioni di euro, cifra inarrivabile per chiunque. Nel frattempo, lo statunitense con passaporto olandese, vorrebbe partite – anche solo in prestito – per trovare più spazio. Ed ecco che qui si inserirebbe l’Inter, alla ricerca di un esterno destro.

 

L’esterno al Barcellona ha un ingaggio di circa 7,5 milioni e l’Inter sarebbe disposta a pagare il 50% dello stipendio. Il Barcellona ha aperto all’affare ma solo con un prestito a cifre abbastanza alte – si parla di 9-10 milioni – e un eventuale riscatto fissato a 40. L’Inter ci ragiona. Nel frattempo c’è sempre Zappacosta che continua ad offrirsi ai neroazzurri. Sia lui che il Chelsea sarebbero d’accordo su una cessione all’Inter. Le cifre dell’affare sarebbero anche molto contenute, si parla di circa 6-7 milioni, dato il contratto in scadenza 2022.

  •   
  •  
  •  
  •