Dybala, il punto: Roma e Napoli ci provano, Inter alla finestra

Pubblicato il autore: Mattia Passariello


Paulo Dybala, il futuro è ancora un rebus. Siamo ormai a luglio inoltrato, ma l’argentino svincolato dalla Juventus non ha ancora trovato una nuova squadra nonostante i numerosi ammiccamenti. Facciamo un punto sulla situazione dell’argentino ad oggi.

Paulo Dybala, c’è la folla ma manca l’affondo decisivo

La destinazione preferita dall’argentino resta tuttora l’Inter, squadra che da mesi ha fatto i passi in avanti più consistenti per arrivare alla Joya. Marotta ha una corsia preferenziale per l’ex juventino, ma l’affondo decisivo non è stato ancora sferrato. Motivo: i nerazzurri devono prima far posto in attacco, sia a livello numerico che liberando spazio in termini di ingaggi. Per Edin Dzeko è però tramontata la pista Valencia e per il bosniaco appare difficile anche un approdo alla Juventus. Complicate, per motivi diversi, anche le cessioni di Alexis Sanchez Joaquin Correa. Le richieste economiche del cileno rappresentano un impegno difficile da sobbarcare per parecchie squadre, mentre l’argentino è un pupillo di Simone Inzaghi e in ogni caso ha costi alti.

Leggi anche:  Asta di riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco i consigli!

Le titubanze interiste hanno permesso a Roma Napoli di rifarsi sotto (più lontano il Milan, convinto da profili più giovani e meno onerosi). I giallorossi hanno proposto un quinquennale da 6 milioni di euro, ma devono anche loro abbassare prima il tetto ingaggi (da monitorare in tal senso la situazione Zaniolo-Juventus). I partenopei hanno sondato la situazione con il procuratore Antun e vorrebbero offrire un quinquennale da 5 milioni di euro che potrebbero arrivare a 6 con i bonus. Dall’estero timidi accenni di interesse da parte del Manchester United, ma di offerte concrete finora non ne sono arrivate.

L’argentino, intanto, si allena da solo in attesa che possa finalmente arrivare la chiamata che sblocchi il suo futuro. L’avvio della stagione è infatti previsto tra meno di un mese e non rimane molto tempo per acquisire familiarità con i meccanismi di un nuovo club.

  •   
  •  
  •  
  •