Gosens, il Bayer Leverkusen smentisce le voci di mercato

Pubblicato il autore: Mattia Passariello


Robin Gosens non andrà al Bayer Leverkusen. Almeno, è quanto dichiarato dal ds del club tedesco Simon Rolfes, che ha precisato poco fa a Kölner Stadt-Anzeiger: “Robin Gosens non è un argomento di discussione per il Bayer Leverkusen e non c’è intenzione di comprarlo”. A meno di nuove offerte, l’esterno classe 1994 resterà all’Inter. I nerazzurri lo avevano prelevato soltanto sei mesi fa dall’Atalanta per circa 30 milioni di euro.

Gosens, il Bayer Leverkusen si defila

Nella giornata di ieri, il Bayer Leverkusen avrebbe presentato un’offerta di prestito con diritto di riscatto a 28 milioni all’Inter per assicurarsi le prestazioni dell’ex atalantino. Oggi, però, la brusca frenata e la retromarcia delle Aspirine, dovuta anche alle perplessità nerazzurre riguardo la formula dell’offerta. Marotta vorrebbe l’obbligo di riscatto con incasso certo a fine anno. Nota è infatti la necessità per l’Inter di iniezioni di capitale fresco nelle casse (nessun big ad ora è stato ceduto e Milan Skriniar dovrebbe restare in nerazzurro). Le parole del ds del Bayer Rolfes, inoltre, sanno di ritirata definitiva nella corsa al giocatore. Si era parlato perfino di uno scambio con Mitchel Bakker, che sarebbe arrivato in nerazzurro dal Bayer con Gosens a fare il percorso inverso, e di un arrivo all’Inter di Borna Sosa, laterale dello Stoccarda, per sostituire l’ex orobico.

Leggi anche:  Calciomercato Torino: individuato il trequartista, ecco il prezzo

Allo stato attuale delle cose, dunque, è probabile che Gosens resti a Milano per provare a dare finalmente avvio alla sua storia interista, dopo mesi di tribolazioni e guai fisici. Al momento, il nazionale tedesco sembra partire alle spalle di Federico Dimarco nelle gerarchie di Inzaghi. Addirittura, nel successo interno di ieri sera con la Cremonese come quinto a sinistra è partito titolare Matteo Darmian, con Dimarco spostato centrale di difesa. Il tecnico piacentino attende, per l’appunto, un difensore centrale che possa consentirgli di far rifiatare Skriniar, De Vrij e Bastoni. Il discorso relativo a Francesco Acerbi è in standby, con una trattativa che è andata complicandosi e che al momento appare di difficile riapertura.

  •   
  •  
  •  
  •