Juve-Depay, le ultime sulla trattativa: l’ostacolo è l’ingaggio

Pubblicato il autore: Mattia Passariello


Juve-Depay, strada in salita? Con Alvaro Morata principale oggetto del desiderio di Max Allegri ma ormai sempre più lontano (l’Atletico lo considera al momento imprescindibile) l’olandese del Barcellona è diventata la prima scelta bianconera per l’attacco.

Juve-Depay, il nodo è l’ingaggio

Depay assicurerebbe esperienza e gol a Madama, ma la trattativa è tutt’altro che semplice. Il 29enne ex Manchester United e Lione ha infatti un ingaggio piuttosto elevato e soprattutto delle richieste molto specifiche. Qualche settimane fa l’olandese ha accettato il piano di taglio degli ingaggi proposto dal Barça, abbassando lo stipendio da 7 a 5 milioni di euro, ma la complicazione è data dalla scadenza del contratto fissata per il 30 giugno 2023. La Juve è infatti – come sostiene Il Corriere dello Sport – disposta a pagare una cifra simbolica per il cartellino del giocatore, ma quest’ultimo e il suo entourage vorrebbero lo svincolo dal Barcellona per poi ottenere un ingaggio più alto dalla Juve.

Leggi anche:  Il calendario del Lecce fino al Mondiale: una serie di partite non semplici per la formazione di Baroni

Per questo motivo, Depay ha anche rifiutato il rinnovo con il Barcellona volto al passaggio alla Juve in prestito con obbligo di riscatto fissato a 20 milioni. Il giocatore vuole che i bianconeri spendano soltanto per l’ingaggio e non per il cartellino. Attesi sviluppi nelle prossime giornate.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: