Mercato Serie A, Ciccio Caputo all’Empoli: nelle prossime ore la firma

Pubblicato il autore: Davide Corradini

caputo empoli
Mercato Serie A, Ciccio Caputo all’Empoli: nelle prossime ore la firma. Il bomber e attaccante pugliese Ciccio Caputo si prepara a lasciare la Sampdoria già il 2 gennaio, per unirsi all’Empoli: niente sfida dell’ex contro il Sassuolo, squadra in cui ha militato prima di approdare a Genova, sponda doria.

Ormai non ci sono più dubbi. Ciccio Caputo è praticamente un giocatore dell’Empoli, completando una telenovela che andava avanti ormai da qualche settimana. Oggi sarà il giorno delle firme mentre domani il primo allenamento con la nuova squadra allenata da mister Zanetti. Bisogna anche ricordare che il passaggio non può essere ufficializzato prima di lunedì perché il calciomercato apre in quella data, ma l’operazione è chiusa e i dirigenti empolesi sono pronti a depositare il contratto.

Calciomercato. Caputo Empoli, si chiude la telenovela

Sembrava una telenovela spagnola ma alla fine si è raggiunto l’accordo. L’attaccante ex Sassuolo lascerà la Samp per approdare in Toscana, ad Empoli, alla corte di mister Zanetti. Domani la prima seduta con la nuova compagine. Il tecnico avrà a disposizione ben quattro sedute per far inserire l’attaccante negli schemi offensivi. Ma è plausibile un suo impiego già mercoledì sera? Forse si. Ma molto dipenderà dalla condizione fisica.

La formula. Il giocatore si trasferisce nel club toscano in prestito con obbligo di riscatto, una modalità legata soprattutto ai due bilanci del club. L’acquisto definitivo è formalmente legato alla salvezza degli azzurri, anche se è facile pensare che il centravanti possa comunque essere un punto di riferimento per la società anche nelle stagioni a venire, indipendentemente dalla categoria.

In ogni caso, se dovesse ancora essere in A, il contratto sarà prolungato fino al 2025. Dunque è stata soddisfatta la volontà dell’ormai ex blucerchiato, ma anche della società di Corsi, che cercava un attaccante prolifico e allo stesso tempo un leader per lo spogliatoio che troppo spesso è apparso acerbo nonostante la competività.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il derby va all'Inter, Milan deludente e spento: esonero per Pioli?