Fiorentina: le ultime sull'allenatore della prossima stagione

Mentre la Fiorentina e Vincenzo Italiano sono in maniera opportuna molto orientati sul presente sportivo, Daniele Pradè e la dirigenza sono al lavoro per programmare la prossima stagione, a cominciare dalla scelta dell'allenatore che dovrà guidare la compagine viola del futuro.

Mentre la Fiorentina e l'attuale allenatore sono giustamente concentratissimi sulla stagione ancora in corso, con un Campionato da onorare (va difesa una posizione di classifica europea) e la Conference League da provare nuovamente a vincere, la dirigenza, orfana di Joe Barone, si muove per programmare il futuro.

Fiorentina: i due Alberto e non solo per il ruolo di allenatore futuro

Non è un mistero che la Fiorentina sondi, da tempo (da quando Vincenzo Italiano ha fatto sapere di avere altri progetti per il suo futuro), diverse figure per andare a ricoprire il ruolo di Mister della prossima stagione.

Leggi anche:  Genoa: scelto il sostituto di Gudmundsson e piace Miretti dalla Juve

Alberto Gilardino è uno dei tecnici preferiti e questo fin da quando c'era ancora Joe Barone. L'ex centravanti della Fiorentina, che ha fatto due stagioni molto buone come allenatore del Genoa, è però in trattativa con la sua società attuale per discutere un rinnovo di contratto che preveda uno stipendio raddoppiato (fino ad oltre il milione netto di euro a stagione) ed un calciomercato estivo ambizioso.

Più defilato, almeno inizialmente, il profilo dell'omonimo Aquilani, che molto bene ha fatto con la Primavera gigliata e che ora allena il Pisa in Serie B.

Qualora Gilardino accettasse di rimanere col Grifone, la posizione dell'ex centrocampista della Roma potrebbe però cambiare. Considerando anche il fatto che gli altri tecnici graditi, come Palladino (il suo entourage non ha rapporti buonissimi con la Fiorentina) e Sarri, non sono facilissimi da raggiungere.

Leggi anche:  Genoa: scelto il sostituto di Gudmundsson e piace Miretti dalla Juve

Insomma, la Viola aspetta Gilardino e nel frattempo studia le alternative possibili.

E Italiano? Forte della grande amicizia con il patron granata Urbano Cairo, potrebbe finire al Torino. Ma prima di accettare tale proposta, il suo potente agente Ramadani sta sondando il mercato.