Marianne Vos, caduta contro le transenne: ancora sfortuna

Pubblicato il autore: Marco Tarantino Segui

La ciclista Marianne Vos del team Rabo-Liv, atleta totale, completa in ogni categoria, da quella standard, su pista e ciclocrossista, dopo aver vinto tantissimo nella sua carriera, sta attraversando un periodo davvero sfortunato. 2006 e dal 2009 al 2014 è stata per ben sette volte campionessa del mondo di clicloss, ha vinto su strada nel 2006, nel 2012 e 2013, oro olimpico nella corsa a punti ai Giochi olimpici di Pechino 2008 e nella corsa di linea a Londra 2012.

La campionessa della terra olandese, una delle più forti che il ciclismo abbia mai visto calcare le varie piste, in Belgio ha subito un infortunio successivo ad una caduta nella volata della Dward door de Westhek: altro stop possibile dopo quello dell’intero 2015 per via di problemi muscolari.

Marianne Vos

Marianne Vos

Gli infortuni che l’hanno tenuta ai box nella scorsa stagione sono stati prima ad una gamba nel corso della preparazione al mondiale di ciclocross, quindi una frattura della costola mentre la Vos era su una mountain bike a gareggiare: il suo rientro è avvenuto nel 2016 con la vittoria alla Pajot Hills Classic e con il nono tempo alla Freccia Vallone. Se non fosse caduta forse anzi molto probabilmente avrebbe vinto la corsa belga: si trattava di una corsa di ciclismo femminile,la gara di categoria 1.1 con condizioni ambientali tutt’altro che favorevoli. Nello sprint di ieri a pochi metri dal traguardo è finita contro le transenne ma senza grandi problemi fisici. La vittoria è andata così alla lussemburghese Christine Majerus della Boels-Dolmans. Seconda è arrivata la nostra italiana, Elena Cecchini, che ha preceduto Emma Johansson. Tra le italiane molto bene anche Maria Giulia Confalonieri che è arrivata attardata ma non di molto (sotto i 3′) dal gruppone di testa).

La campionessa olimpica di bicicletta all’età di 28 anni, ha sofferto un infortunio di lieve entità secondo quanto riportato da media belgi: lo scontro con le transenne è stato duro ma la Vos si è presa tutte le sue colpe ed ha rassicurato tutti i tifosi dopo la gara. “E’ stato un mio errore di valutazione, è colpa mia se sono caduta lì poco prima del traguardo e me ne prendo le responsabilità. Ero in testa, ma avevo ricevuto notizia che qualcuno mi stava raggiungendo, per questo ho spinto più del dovuto e quando sono arrivata al limite mi sono schiantata contro le transenne e sulle barriere. Non è stata una caduta rovinosa per fortuna, al momento sembra vada tutto ok, ma faremo dei controlli per verificare il mio stato di salute.” 

 

La Dwars door de Westhoek è una corsa classica del ciclismo femminile per quanto riguarda il Belgio, è una corsa in linea di ciclismo su strada che si tiene ogni anno nelle Fiandre occidentali, e fa parte del calendario internazionale femminile UCI come evento della classe 1.1.

Questo è il palmares aggiornato all’ultima edizione tenutasi nel 2016:

Anno Vincitrice Seconda Terza
2010 Belgio Liesbeth De Vocht Paesi Bassi Petra Dijkman Paesi Bassi Suzanne de Goede
2011 Belgio Grace Verbeke Paesi Bassi Janneke Ensing Paesi Bassi Martine Bras
2012 Paesi Bassi Kim de Baat Paesi Bassi Laura van der Kamp Germania Martina Zwick
2013 Belgio Jolien D’Hoore Paesi Bassi Martine Bras Francia Pauline Ferrand-Prévot
2014 Paesi Bassi Anna van der Breggen Belgio Jolien D’Hoore Regno Unito Lucy Garner
2015 Francia Élise Delzenne Belgio Jolien D’Hoore Australia Tiffany Cromwell
2016 Lussemburgo Christine Majerus Italia Elena Cecchini Svezia Emma Johansson
  •   
  •  
  •  
  •