Giro d’Italia, Nibali e Quintana rispondono al “velenoso” Dumoulin

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

NibaliIl Giro d’Italia ha visto scintille anche oggi con la 18esima tappa. Scintille caratterizzate da una tattica attendista di Dumoulin, Nibali e Quintana che arrivano insieme a tagliare il traguardo. Ma a tenere banco sono le dichiarazioni al veleno rilasciate da Dumoulin nel post gara.
Ad iniziare la diatriba è proprio l’olandese che dichiara : “Non ho capito la tattica di Nibali e Quintana: si sono concentrati su di me, mentre altri guadagnavano terreno. Erano evidentemente d’accordo,Continuano a preoccuparsi solo di me, spero perdano il podio”.
Non è passato molto tempo, che il messaggio è arrivato al diretto interessato Nibali, che non si è lasciato intimorire e ha risposto per le rime. Il colombiano invece ha parlato di Dumoulin al termine della corsa senza esser ancora a conoscenza delle frasi al veleno dell’olandese.

Nibali e Quintana,  la replica a Dumoulin

La vittoria al Giro d’Italia è ancora una partita aperta, nonostante Dumoulin detenga la maglia rosa e un vantaggio ancora recuperabile sugli primi due avversari: Quintana e Nibali. Nairo Quintana e Vincenzo Nibali infatti, non molleranno la presa fino all’arrivo previsto domenica 28 maggio a Milano.
Ecco la risposta di Nibali all’olandese ai microfoni Rai: “Me ne frego se scende giù dal podio, Deve stare attento, potrebbe scendere lui giù dal podio. Fa un po’ lo spavaldo, ma le dichiarazioni si fanno a Milano. Se vince sarà stato bravo e gli stringerò la mano”.
Quintana invece ha parlato della sua prestazione con estrema umiltà, ma non ancora a conoscenza delle dichiarazioni di Tom Dumoulin “Oggi abbiamo tentato di staccare Dumoulin in ogni modo, ma è stato impossibile. Domani sarà una tappa diversa e proveremo a fare qualcosa”.
Come finirà la diatriba? Ci sarà ancora un botta e risposta tra i tre corridori, o sarà la vittoria a Milano a decretare il vincitore a 360° di questa centesima edizione del Giro d’Italia? Non resta che attendere ancora tre tappe per scoprire la verità. Intanto, domani venerdì 26 maggio si correrà la 19 tappa.

  •   
  •  
  •  
  •