Dubai Tour 2018, Nibali pronto al debutto. Tappe e azzurri in gara

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Il debutto di Vincenzo Nibali nella stagione ciclistica 2018 si avvicina. Dopo i forfait alla scorsa Vuelta di San Juan in Argentina, per via di problemi intestinali, lo Squalo dello Stretto esordirà proprio nella giornata di domani, martedì 6 febbraio, al Dubai Tour. La manifestazione ciclistica prenderà quindi avvio dal 6 febbraio e sarà caratterizzata da ben cinque tappe.
Per il corridore messinese sarà quindi la prima occasione per testare la gamba e la sua forma fisica, in vista dei prossimi importanti obiettivi della stagione 2018. Ricordiamo infatti, che tra i principali obiettivi di Nibali, per quest’anno, ci sono il Tour de France, che si correrà a luglio e il Mondiale di Innsbruck che si correrà nel mese di settembre. Il corridore prima di questi grandi appuntamenti, correrà anche delle importanti classiche; ufficiale invece la sua mancata partecipazione al Giro d’Italia edizione numero 101, che prenderà il via il prossimo mese di maggio, a Gerusalemme, territorio in cui si correranno le prime tre tappe, e poi successivamente la carovana in rosa si sposterà in Italia, nello specifico in Sicilia.

Leggi anche:  Fabio Aru verso l'annuncio della sua nuova squadra

Dubai Tour, le tappe

Il Dubai Tour entra in scena con la sua quinta edizione, nella giornata di domani, martedì 6 febbraio. Per tanti corridori sarà l’occasione per fare l’esordio in questa nuova stagione ciclistica e per iniziare a testare la propria forma fisica. La prima tappa partirà con un circuito cittadino al via dal lungomare di Dubai, con traguardo in mezzo al mare sull’isola artificiale del Palm Jumeirah. Per quel che riguarda invece le altre tappe, anch’esse partiranno dallo Skydive Dubai, ma avranno percorsi differenti: saranno infatti quattro le corse in pianura, ma la quarta tappa sarà caratterizzata dall’arrivo in salita, precisamente sulla collina di Hatta Da.
Ecco le tappe nei dettagli:

Tappa 1: Skydive Dubai › Palm Jumeirah, 167km
Tappa 2: Skydive Dubai › Ras al Khaimah, 190 km
Tappa 3: Skydive Dubai › Fujairah, 183km
Tappa 4:
Skydive Dubai > Hatta Dam, 172 km
Tappa 5: Skydive Dubai >City Walk, 129 km

Leggi anche:  Doping Ciclismo, il Covid ha comportato meno controlli

Non resta quindi che attendere la giornata di domani per godersi lo spettacolo del Dubai Tour, e per tutti gli appassionati di ciclismo, sarà anche l’occasione per vedere le prime sgambate dei propri idoli in sella alla loro bicicletta.

Dubai Tour, gli azzurri in gara

Il Dubai Tour partirà domani, martedì 6 febbraio, con ben cinque tappe. Tanti i corridori che prenderanno parte alla manifestazione ciclistica. Tra i partecipanti, saranno tanti gli azzurri che si schiereranno ai nastri di partenza. Ecco l’elenco degli azzurri in gara:
Poli Umberto, Ganna Filippo, Minali Riccardo, Consonni Simone, Mareczko Jakub, Mosca Jacopo, Pacioni Luca, Bertazzo Liam, Alafaci Eugenio, Colbrelli Sonny, Viviani Elia, Nizzolo Giacomo, Peron Andrea, Coledan Marco, Sabatini Fabio, Agnoli Valerio, Nibali Vincenzo, Bono Matteo, Pozzato Filippo.
Per tutti gli appassionati di ciclismo e i tifosi dei rispettivi corridori, non resta quindi che attendere la giornata di domani e godersi lo spettacolo che il Dubai Tour ci regalerà. Appuntamento quindi a martedì 6 febbraio, con la corsa della prima tappa, la Skydive Dubai-Palm Jumeirah, lunga ben 167 km. Chi sarà il vincitore della prima tappa di questa mini corsa a tappe?

Leggi anche:  Johan Bruyneel tuona: "Il ciclismo è pieno di ipocriti. Lance Armstrong era meno dopato di gente come Basso e Ullrich"

  •   
  •  
  •  
  •