Fabio Aru, il suo pensiero dopo l’esordio stagionale all’Abu Dhabi Tour

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui
LE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Finalmente anche per Fabio Aru esordio fu. Infatti, all’Abu Dhabi Tour che si è conclusa la scorsa domenica, Aru ha potuto finalmente fare l’esordio stagionale con la sua nuova squadra l’UAE Emirates. Per il campione italiano in carica è stata una prima uscita stagionale abbastanza positiva. Il corridore sardo ha avuto l’occasione di testa la gamba, concludendo la manifestazione al tredicesimo posto nella classifica generale. Come riportato dal sito della sua squadra, Aru ha analizzato così questa sua prima prestazione: “è stata la mia prima corsa dell’anno e si è fatto sicuramente sentire la mancanza del ritmo gara. Comunque è stato un test importante e non posso che essere moderatamente soddisfatto”. Per il Cavaliere dei Quattro Mori, questo è solo l’inizio di una stagione ricca di appuntamenti in sella alla sua bicicletta. Ricordiamo infatti che Aru, pochi giorni fa ha sciolto le riserve sul Giro d’Italia, annunciando ufficialmente la sua prossima partecipazione. Tutti gli appassionati di ciclismo e i tifosi di Aru avranno quindi l’occasione di vedere il corridore impegnato in uno dei grandi giri. Nel mirino di Fabio Aru non c’è comunque solo il Giro d’Italia. Infatti, uno degli altri grandi obiettivi che il corridore vorrebbe portare a casa è il Mondiale di Innsbruck. Non resta quindi che seguire passo passo la stagione del Cavaliere dei Quattro Mori.

Leggi anche:  Giro d'Italia 2021, la Sicilia conferma le sue tappe
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: