Fabio Aru e il racconto delle sue emozioni nel ricordo di Michele Scarponi a Filottrano

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui
LE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Ieri, si è corsa la quinta tappa della Tirreno-Adriatico, manifestazione ciclistica che vede tra i protagonisti anche il Cavaliere dei Quattro Mori, Fabio Aru. Momento molto emotivo è stato sicuramente l’arrivo a Filottrano, la città di Michele Scarponi, scomparso tragicamente il 22 aprile dello scorso anno.
Aru, molto legato a Michele Scarponi, compagno di squadra ai tempi dell’Astana, ha raccontato così le sue emozioni, come riportato da Sportfair: “ Tra l’altro è stata una giornata impegnativa anche dal punto di vista emotivo. Tornare a Filottrano, vedere le immagini di Michele ovunque mi ha provocato una serie di emozioni così difficili da spiegare. E’ stato quasi surreale”.
Sulla sua condizione fisica invece ha replicato: “Purtroppo ho forato due volte in momenti cruciali e rientrare in gruppo mi è costato diverse energie in queste tappe, con questi avversari, gli sforzi si pagano. Però ci sono anche alcune note positive come la crescita della condizione e il fatto di non aver perso, comunque troppo tempo, anzi direi che ero comunque lì”.

 

Leggi anche:  Daniele Nardello: "Prenderei subito Aru"

Il tweet di Aru per ricordare Scarponi

Fabio Aru ha voluto ricordare e onorare la memoria di Michele Scarponi, sempre nella giornata di ieri, anche attraverso un tweet. “Trovava il modo per farci sorridere. Oggi correremo per onorare un Amico che sarà sempre da esempio, umano e sportivo, per tutti! Con il sorriso!”, ha scritto il corridore sardo nel suo profilo social.

  •   
  •  
  •  
  •