Mondiali su pista: Ganna oro nell’inseguimento individuale

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui


Nella terza giornata di gare ai Campionati mondiali di ciclismo su pista al velodromo Omnisport di Apeldoorn, arriva la prima medaglia d’oro per l’Italia. A ottenerla è stato Filippo Ganna nell’inseguimento individuale maschile. L’azzurro si è imposto in finale sul portoghese Ivo Oliveira, realizzando anche il nuovo record italiano della specialità con il tempo di 4’13”607.

Nella fasi inziali della gara, Ganna è partito più lento del rivale, arrivando ad accumulare oltre un secondo di ritardo dopo il primo chilometro. Da quel momento, però, il nostro portacolori ha cominciato una rimonta superba, arrivando a riprendere e staccare il portoghese poco dopo l’inizio dell’ultimo chilometro e andando a prendersi il titolo iridato. Medaglia di bronzo per il russo Evtushenko che, con il tempo di 4’13”786, ha battuto il britannico Tanfield.

Leggi anche:  Nibali futuro commissario tecnico? Ecco la risposta del corridore

Sfortunata invece la prova di Elisa Balsamo nell’omnium femminile. L’azzurra ha mancato le medaglie per un solo punto. Dopo aver concluso in terza posizione la terza prova della 4 totali componenti la gara, quella dell’eliminazione, la Balsamo è stata grande protagonista anche nell’atto decisivo, la corsa a punti. Malgrado una prestazione molto generosa, è arrivato solo un quarto posto finale per lei. Oro all’olandese Kirsten Wild, argento alla danese Amalie Dideriksen, bronzo per la neozelandese Rushlee Buchanan.

Nella corsa a punti maschile la medaglia d’oro è andata all’australiano Cameron Meyer. Argento per l’olandese Jan Van Ship, bronzo per il britannico Mark Stewart. Ha fatto quel che ha potuto il nostro Liam Bertazzo, non certo tra i favoriti della competizione, che ha chiuso al 10° posto.

Leggi anche:  Fabio Aru, anche la Bardiani apre le porte al corridore

L’ultimo titolo di giornata assegnato è stato quello dello sprint individuale femminile. La medaglia d’oro è andata alla tedesca Kristina Vogel, malgrado la strenua resistenza della sua rivale in finale, l’australiana Stephanie Morton. E’ stata necessaria la bella per assegnare l’alloro della specialità, dopo che i primi due sprint erano terminati con un successo a testa per le due. Più netto invece il successo dell’altra tedesca Pauline Grabosch nella finale per il bronzo, avendo battuto 2-0 l’atleta di Hong Kong Wai Sze Lee.

I Mondiali di ciclismo su pista proseguiranno domani con la quarta giornata di gare. Diretta tv su Rai Sport + alle 18:30, poi alle 20:15 sarà necessario sintonizzarsi su Eurosport 1 per continuare a seguire le competizioni in diretta. Rai Sport + offrirà il resto della giornata in differita alle 01:30.

  •   
  •  
  •  
  •