Parigi-Nizza: terza tappa a Hivert

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui


Il francese della Direct Energie Jonathan Hivert ha vinto la terza tappa della Parigi-Nizza, la più lunga di questa edizione, ben 210 km con partenza da Bourges e arrivo a Chatel-Guyon. Secondo lo spagnolo dell’Astana Luis Leon Sanchez, nuova maglia gialla, terzo un altro francese, Remy Di Gregorio della Delko Marseille Provence. Tappa caratterizzata da un finale molto incerto, favorito da un percorso con continui saliscendi, che ha messo a dura prova i corridori.

La prima parte della frazione è stata animata da una lunga fuga di tre uomini, fuoriusciti dal gruppo dopo 20 km dalla partenza: il sudafricano della Dimension Data Jay Thomson, il polacco della Delko Marseille Provence Przemyslav Kasperkiewicz e il francese della Direct Energie Fabien Grellier. I tre arrivano ad accumulare oltre 7′ di vantaggio sul gruppo, che inizialmente lascia fare.
Successivamente, sulla salita del GPM di Cote de Boulard, Grellier stacca i due compagni di fuga e tenta l’allungo in solitaria. I tre non possono però resistere al ritrono del gruppo. A 43 km dal traguardo vengono riprensi Thomson e Kasperkiewicz, che si erano rialzati, e poi ai 35 dall’arrivo tocca anche a Grellier.
Il gruppo transita così compatto sulla linea del traguardo, dove ha inizio il circuito finale di 30 km. Subito dopo il transito dall’arrivo, inizia l’ultima ascesa di giornata, il GPM di terza categoria di Cote des Charbonnieres, 4,6 km al 4,7% di pendenza media. Quick-Step Floors e Astana si portano in testa al gruppo per impostare un’andatura molto sostenuta, che crea subito una dura selezione. Si staccano tutti i velocisti, tra cui la maglia gialla Arnaud Demare.
A 25 km dall’arrivo, Julien Alaphilippe della Quick-Step scatta dalla testa del gruppo, dando inizio alle ostilità. Gli vanno dietro Tim Wellens della Lotto Soudal e Jakob Fuglsang dell’Astana. I tre transitano in quest’ordine in vetta al GPM, subito dopo vengono raggiunti anche da Lilian Calmejane della Direct Energie e da Jon Izaguirre della Bahrain-Merida. Non c’è però accordo tra questi uomini, e il gruppo dei migliori, ridotto a una ventina di unità, rientra su di loro.
Subito dopo il traguardo volante di Les Brossons, posto a 18 km dalla conclusione, c’è l’attacco decisivo per la vittoria di tappa: scatta Di Gregorio, seguito da Sanchez e Hivert. I tre riescono ad allungare facilmente, favoriti anche dal fatto che nel gruppo degli inseguitori gli uomini dell’Astana, compagni di squadra di Sanchez, disturbano l’inseguimento, rompendo i cambi e danneggiando così l’andatura. A 8 km dall’arrivo, mentre il trio di testa ha accumulato quasi 1′ di vantaggio, rientrano sugli inseguitori molti corridori che si erano staccati sul GPM, tra cui la maglia gialla Demare.
Il terzetto al comando viaggia di comune accordo fino ai 2 km dall’arrivo, quando Di Gregorio prova per due volte a lasciare sul posto i compagni di fuga, senza riuscirvi. Inevitabile l’arrivo in volata tra i tre, in cui ha la meglio Hivert.
La volata del gruppo, arrivato sul traguardo con 38” di ritardo, viene vinta da Demare, che perde la maglia gialla, ma ottiene punti preziosi per il suo vero obiettivo di questa corsa, la maglia verde di leader della classifica a punti.

Domani la classifica generale potrebbe cambiare nuovamente: la quarta tappa è una cronometro individuale di 18,4 km da La Fouillouse a Saint Etienne. Percorso sostanzialmente pianeggiante, e quindi adatto agli specialisti della disciplina. Diretta tv su Eurosport 1 alle 15:15, differita su Rai Sport + alle 18:55.

CLASSIFICA TERZA TAPPA – 1. J.Hivert (FRA-Direct Energie) in 5h22’49”; 2. L.L.Sanchez (SPA-Astana) +1”; 3. R.Di Gregorio (FRA-Delko MArseille Provence) s.t.; 4. A.Demare (FRA-Groupama FDJ) +38”; 5. M.Teunissen (OLA-Sunweb) s.t.; 6. A.Greipel (GER-Lotto Soudal) s.t.; 7. M.C.Nielsen (DAN-Astana) s.t.; 8. M.Trentin (ITA-Mitchelton Scott) s.t.; 9. J.Alaphilippe (FRA-Quick Step Floors) s.t.; 10. F.Grosschartner (AUT-Bora Hansgrohe) s.t.

CLASSIFICA GENERALE – 1. L.L.Sanchez in 13h21’56”; 2. A.Demare +28”; 3. G.Izagirre +35”; 4. J.Alaphilippe +38”; 5. M.Teunissen +41”; 6. T.Wellens s.t.; 7. R.Kreuziger s.t.; 8. H.Haussler +43”; 9. F.Grosschartner s.t.; 10. J.Izagirre s.t.

  •   
  •  
  •  
  •