Positività Froome, la reazione di Boonen nei confronti del britannico. Ecco le sue dichiarazioni

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui
PAU, FRANCE - JULY 13: Christopher Froome of Great Britain riding for Team Sky in action during stage 12 of the Le Tour de France 2017, a 214.5km stage from Pau to Peyragudes on July 13, 2017 in Pau, France. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

La stagione 2018 di ciclismo è iniziata ufficialmente da due mesi, e tra lo spettacolo e le emozioni regalate dai vari corridori aleggia il caso Froome che si presenta ancora lontano da una soluzione. La positività riscontrata quando il corridore era impegnato nella Vuelta di Spagna, non ha ancora trovato una sentenza definitiva. Il team Sky non ha preso nessuna decisione nei confronti del suo capitano. La squadra infatti non ha sanzionato il corridore che è abile e arruolabile per correre tutti gli appuntamenti del suo calendario, fino a quando non arriverà una sentenza definitiva che metterà fine alla questione.
Sono tanti gli sportivi che hanno scelto di esprimere pubblicamente il loro pensiero sulla questione del “salbutamolo”. Tanti si sono schierati a favore della sospensione del corridore per fare prima chiarezza sulla vicenda, altri hanno appoggiato la scelta del britannico di continuare a lavorare e partecipare alle manifestazioni ciclistiche, in attesa del giudizio.
Ad esprimere solidarietà a Chris Froome è stato l’ex corridore belga Tom Boonen che durante un’intervista ha spezzato una lancia a favore del vincitore dell’ultimo Tour de France e Vuelta di Spagna.

Leggi anche:  Nibali futuro commissario tecnico? Ecco la risposta del corridore

Positività Froome, le dichiarazioni di Boonen

Come detto in precedenza, l’ex corridore Tom Boonen, durante un’intervista rilasciata all’emittente tv Sporza, si è così espresso sulla scelta di Froome di continuare a correre e non autosospendersi in attesa di giudizio: “La situazione di Froome non è per niente buona. Tutti hanno un’opinione su di lui. Tutti aspettavano che succedesse qualcosa. Poi è successo, ma è davvero un piccolo incidente. Puoi dire quello che vuoi ma questo non ti permette di vincere il Tour de France o la Vuelta Espana” . Boonen ha poi aggiunto in riferimento al dominio negli ultimi anni, nelle competizioni, del team Sky:“La Sky è una squadra con una certa immagine e crea invidia, tutti aspettavano che succedesse questo”. Come andrà a finire la vicenda della positività al salbutamolo?Ad oggi, è ancora troppo presto per fornire una risposta a questo interrogativo, ma è certo che se per il corridore dovesse arrivare la squalifica, lo scenario cambierà notevolmente. Infatti, se così fosse, Chris Froome verrà privato della vittoria della Vuelta di Spagna e il “trionfo” passerà nelle mani di Vincenzo Nibali, che in quell’occasione era salito nel secondo gradino del podio.
Froome rischia quindi di perdere la Vuelta di Spagna, proprio perchè il controllo incriminato è stato effettuato mentre il corridore era impegnato nella corsa in terra spagnola. Non resta quindi che attendere gli sviluppi di una vicenda che giorno per giorno si fa sempre più intricata.
Ricordiamo infatti che se i tempi dovessero allungarsi e oltrepassare il mese di maggio, Froome prenderà parte proprio al Giro d’Italia in programma agli inizi del suddetto in modalità sub iudice. Un simil episodio era già successo in precedenza con Alberto Contador, quando poi venne in seguito squalificato e privato delle vittorie conquistate. Al momento gli appassionati di ciclismo non possono far altro che godersi lo spettacolo che lo stesso Froome è pronto a regalare alla Tirreno-Adriatico 2018 in programma tra qualche giorno.

  •   
  •  
  •  
  •