Giro d’Italia 2018, Fabio Aru racconta le sue sensazioni dopo l’Etna

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Fabio Aru sta partecipando al Giro d’Italia 2018, giunto all’edizione numero 101. Il Cavaliere dei Quattro Mori, dopo una cronometro con qualche difficoltà, sta affrontando con più serenità le tappe della corsa, stando quasi sempre insieme al gruppo. Ieri è andata in scena la tappa 6, con arrivo sull’Etna, il primo in salita.

Aru ha concluso la frazione con un ritardo di 26′ da Chaves, il vincitore della tappa. Al termine della tappa ha raccontato le sue sensazioni all’Ansa:  “Come ho detto ieri, mi sento sempre meglio, anche oggi è andata meglio e prendo il ritmo. C’è chi è più in forma di me, ma il Giro è molto lungo, quindi serenità e tranquillità. Sono contento della prestazione di oggi. Mi manca ancora un po’ il ritmo, però è normale, siamo solo alla sesta tappa e al primo arrivo in salita; era importante non perdere tanto e così è stato. Per me la giornata è andata bene”.

Fabio Aru è dunque ottimista dopo aver portato a termine la tappa e si prepara per i prossimi giorni di corsa, soprattutto per l’ultima che sarà quella decisiva. Il campione sardo se vorrà vincere il Giro d’Italia dovrà iniziare ad osare e recuperare terreno nei confronti degli avversari.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: