Marco Pantani è stato ucciso? Le Iene svelano retroscena inediti sulla morte del ciclista

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

L’inchiesta de Le Iene sulla morte di Marco Pantani. “Mio figlio è stato ucciso. Non voglio vendetta ma giustizia. Durante il suo funerale mi sono promessa che avrei dovuto fare di tutto per arrivare alla verità. Ci sono troppe cose che non tornano, lo hanno fatto passare per un persona che non era e hanno fatto credere che si è suicidato”. Questo è l’appello, pieno di rabbia e dolore, di Tonina Pantani alla fine del servizio andato in onda ieri sera nel corso della trasmissione “Le Iene” su Italia 1. Ci sono ancora troppi punti oscuri riguardo la morte del campionissimo del pedale, trovato senza vita il 14 febbraio 2014 nel residence Le Rose di Rimini. L’autopsia rivelò che la morte era stata causata da un edema polmonare e celebrale e il caso venne archiviato come morte accidentale per overdose di cocaina. Il giornalista Alessandro De Giuseppe ha indagato su alcuni presunti errori nelle indagini e ha raccolto testimonianze che potrebbero sostenere l’ipotesi che Marco Pantani non fosse solo quella maledetta sera e che la scena del delitto sia stata manomessa.

Leggi anche:  Elia Viviani torna in pista in vista di Giro e Tokyo

La morte di Marco Pantani, i retroscena svelati da Le Iene. C’è un mistero riguardo la presenza di una pallina di cocaina che compare tra le chiazze di sangue nei video girati dalla scientifica nella stanza del residence. De Giuseppe ha raccolto le testimonianze di un infermiere del 118 e di un dipendente della struttura che hanno rivelato che questo particolare non c’era nel momento in cui loro erano entrati nella stanza. Ci sono forti dubbi anche sul disordine presente al momento del ritrovamento del cadavere e che la giustizia ha ritenuto fosse stato causato da Marco Pantani in preda ad un delirio da assunzione di cocaina. In realtà i due testimoni oculari hanno avuto entrambi la netta percezione che gli arredi e anche il lavandino fossero stati spostati per messinscena, dal momento che erano in perfette condizioni.

Leggi anche:  Dove vedere Freccia del Brabante 2021, programma, orari e streaming

Marco Pantani è stato ucciso? Il servizio della iena De Giuseppe continua con l’ipotesi che la quantità di cocaina che ha causato la morte del Pirata era tale da essere impossibile l’ingerimento. La testimonianza di un medico legale suppone che sia stata utilizzata una bottiglietta di acqua presente nella camera e sulla quale non sono mai state prese impronte. Un mix letale di droga e psicofarmaci che ne hanno provocato il decesso. Marco Pantani era in compagnia di qualcuno quella maledetta sera? A supportare questa tesi c’è la testimonianza del receptionist del residence che ha rivelato l’esistenza di una porta secondaria per accedere alla struttura, non visibile dalla hall principale. e ha dichiarato di aver avuto la percezione di una stanza vuota e senza rumori durante tutta la giornata con la possibilità che qualcuno sia sopraggiunto dal garage. Sono passati ormai quattordici anni dalla morte di Marco Pantani, ma il mistero resta vivo e la madre Tonina chiede giustizia.

  •   
  •  
  •  
  •