Ciclismo, 2.a tappa Tirreno-Adriatico: trionfo in volata per il francese Alaphilippe

Pubblicato il autore: Andrea Riva


Nella 2.a tappa della Tirreno-Adriatico (Camaiore-Pomarance) trionfa il francese Julian Alaphilippe che rispetta i pronostici della vigilia che lo vedeva favorito; per il ciclista transalpino, ottimo momento di forma, dopo la vittoria di sabato scorso nelle Strade Bianche. Oggi ha sfruttato tutta la sua esplosività per battere in volata il campione olimpionico Greg Van Avermaet e Alberto Bettiol. La nuova maglia azzurra è il britannico Adam Jates giunto quinto.

Dopo pochi minuti si registra la prima fuga di tappa grazie a cinque corridori Mirco Maestri, Natnael Behrane, Stepan Kuriyanov, Sebastian Schonberger e Markel Irizar che al decimo chilometro già registrano quattro minuti di vantaggio e il gruppo lascia andare il quintetto per buona parte dalla gara. A 30 km dal traguardo c’è il ritiro di Gianni Moscon che stava poco bene già da questa mattina alla partenza e si è avvicinato più volte all’ammiraglia nel corso della tappa, e alla fine ha abbandonato la corsa. Poco dopo sfortunato Peter Sagan che fora una gomma e arriverà a 11 minuti di ritardo.

Leggi anche:  Europei ciclismo su pista 2023, ecco i convocati: da Filippo Ganna ad Elisa Balsamo, squadra ricca di stelle

I fuggitivi vengono ripresi a 13 km dall’arrivo, mentre la selezione vera e propria si ha sulla salita finale verso Pomarance con Daniel Oss che è il primo a tentare una fuga che dura solo un km, dopo seguono una serie di scatti e controscatti con protagonista principale Primoz Roglic ma che viene sempre ripreso dal gruppetto dei migliori che così si vanno a giocare la vittoria nello sprint finale.
Il primo che lancia la volata è Greg Van Avermaet, ma attaccato a lui si piazza subito Julian Alaphilippe che con la sua grande esplosività lo supera a pochi metri dal traguardo andando a vincere con le braccia al cielo. Subito dopo i due, Alberto Bettiol, che è l’unico che prova a dar fastidio fino all’ultimo.

Da registrare la buona prova di Alberto Conci che conquista un ottimo sesto posto, mentre Vincenzo Nibali riesce a difendersi in qualche modo chiudendo a ridosso del primo gruppo anche se ancora la sua forma non sembra ottimale.
Ora la classifica generale vede al primo posto Adam Jates con lo stesso tempo di Brent Bookwalter, ma la maglia azzurra va al britannico per il miglior piazzamento della tappa odierna. Al terzo posto Primoz Roglic a 7″.

  •   
  •  
  •  
  •