Sky, Wiggins respinge le accuse: “Nessuno sano di mente si sarebbe dopato in quel modo”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui


Bradely Wiggins a muso duro sulle accuse di doping.
Sono giorni pesanti per il ciclismo inglese dopo la condanna di Richard Freeman, ex medico del team Sky e della nazionale britannica. Ricordiamo che il Medical Practitioners Tribunal Servive di Manchester lo ha ritenuto colpevole di aver ordinato nel 2011 testosterone vietato per un ciclista al fine di migliorare le sue prestazioni. Il tabloid The Guardian ha colto l’occasione per alimentare ancora una volta il sospetto di pratiche dopanti che aleggia da anni sui successi del team inglese. Tuttavia, Bradley Wiggins ha deciso di uscire allo scoperto e ha commentato con parole molto dure le nuove accuse di doping. Nel corso del “Bradley Wiggins Show”, il vincitore del Tour 2012 ha dichiarato: “Non conosco nessuno sano di mente che lo avrebbe usato per drogarsi in quel periodo, considerando la quantità di test in corso in quel momento.: Passaporti del sangue, senza preavviso o test fuori concorso con UKAD. Cosa è successo veramente? Qualcuno deve saperlo. Serve più di una spiegazione. Per chi era?? Che diavolo?

Leggi anche:  Napoli-Leicester: streaming e diretta Sky Sport o TV8? Dove vedere Europa League


Wiggins continua: “Non credo neanche per un secondo che fosse per un corridore. Quello che è necessario ora è smorzare il presupposto che doveva essere per un corridore. Non deve necessariamente. Potrebbe essere stato per un membro dello staff … o un atleta. Un altro sport? Non credo c’è qualcuno nel settore che fa “stronzate” del genere, o che sia così stupido. Verresti beccato considerando il numero di volte in cui sarai controllato. C’è qualcos’altro e qualcuno sa qualcosa, e non so davvero cosa stia succedendo. Ma ora abbiamo bisogno di un seguito”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: