Lance Armstrong, arrestato il figlio: è accusato di violenza sessuale

Pubblicato il autore: Andrea Riva

Lance Armstrong

Secondo una dichiarazione giurata del dipartimento di polizia di Austin, Luke David Armstrong, figlio 21enne di Lance, controverso vincitore di sette Tour de France poi travolto dallo scandalo doping – è stato arrestato con l’accusa di aggressione sessuale ai danni di una ragazza di 16 anni, per poi essere rilasciato dietro riconoscimento personale. L’episodio incriminato risale al giugno 2018, al termine di una festa liceale nella capitale del Texas, con la vittima che ha poi denunciato il tutto alla polizia solo nel novembre 2020.

Un avvocato di Armstrong ha negato le accuse e ha affermato che il suo cliente avesse avuto una relazione consensuale di mesi con la ragazza in questione: “Ciò che è accaduto tre anni fa al liceo non è stato un crimine e non è stata una violenza sessuale – ha detto a KXAN l’avvocato Randy Leavittera una relazione consensuale tra due giovani, che alla fine si sono separati. Queste accuse non avrebbero dovuto essere presentate e certamente non tre anni dopo“.

Leggi anche:  Morto Davide Rebellin, un camion lo ha travolto e ucciso mentre si allenava

La versione della vittima

La ragazza ha raccontato agli investigatori di aver chiesto a Luke Armstrong di andarla a prendere a una festa nel giugno 2018, perché aveva bevuto troppo e non sarebbe dunque stata in grado di guidare. Ha aggiunto che non ricordava di essere stata portata a casa di Armstrong, ma ha affermato di essersi svegliata su un divano per poi subire la violenza. Nel dicembre 2020 Luke ha ammesso in una telefonata, inviata alla polizia come prova, di aver avuto rapporti sessuali con la vittima a casa del padre. Tuttavia, l’imputato assicura che i rapporti sono avvenuti sempre con il consenso di entrambi, cosa che conferma un testimone interrogato dalle autorità. La polizia ha detto che la presunta aggressione sarebbe avvenuta in una casa di Windsor Road e i registri mostrano che Lance Armstrong ha venduto una casa nello stesso isolato nel giugno 2018. Tuttavia l’ex leggenda del ciclismo non ha risposto pubblicamente alle accuse riguardanti il figlio. (Fonte: Gazzetta dello Sport).

  •   
  •  
  •  
  •