Tom Dumoulin, il retroscena sul ritiro momentaneo e le dichiarazioni sui prossimi obiettivi

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Tom Dumoulin
Tom Dumoulin
torna ufficialmente a correre dopo lo stop che si era preso a gennaio per decidere il suo futuro personale e professionale.
In un’intervista a Het Nieuwsblad ha rivelato un retroscena sul suo ritiro: Il problema degli ultimi tre anni è stato che avevo perso il piacere di lavorare e di correret. Avevo dimenticato cosa mi piaceva e cosa non mi piaceva. Ora lo so di nuovo. Quel periodo senza gare è stato molto istruttivo per me. So di nuovo che tipo di corridore è Tom Dumoulin. Cosa succederà dopo Tokyo, non lo so ancora. Forse tornerò a fare classifica nei Grandi Giri. Forse voglio pormi altri obiettivi, o forse non voglio più essere un corridore”.

 

Tom Dumoulin e la partecipazione al Giro di Svizzera

Tom Dumoulin riprende la corsa al Giro di Svizzera e pensa alle Olimpiadi di Tokyo. Su queste ultime ha chiosato: Il mio piano è di essere bravo a Tokyo come lo ero prima. Credo che sia possibile, altrimenti non avrei iniziato questo piano. Ovviamente tutto dovrà andare al posto giusto e ci si può chiedere se avrò abbastanza tempo per arrivare al mio livello migliore, ma sono fiducioso che funzionerà. Devo dire che sono rimasto scioccato quando sono tornato in sella per la prima volta dopo alcuni mesi senza allenamento. Dopo due settimane, ho fatto un test e sono rimasto sorpreso dal risultato. Il talento non è certo scomparso. Questo è anche il motivo per cui ho fatto delle Olimpiadi di Tokyo un obiettivo”.

  •   
  •  
  •  
  •