Ciclismo, Evenepoel: “Io e Alaphilippe grande coppia, qui per vincere però”

Pubblicato il autore: Davide Corradini

ciclismo evenepoel
Ciclismo, Evenepoel: “Io e Alaphilippe grande coppia, qui per vincere però”. Il corridore belga ha parlato della sua stagione sportiva e di quanto sta accadendo nei Paesi Baschi grazie ad una intervista concessa al sito tuttobiciweb.it.

Dopo il secondo posto nella cronometro d’apertura alle spalle di Roglic, ieri Remco Evenepoel ha lavorato per il campione del mondo Alaphilippe, che ha vinto la seconda tappa. Il belga ha seguito alla lettera i dettami della squadra e ha tirato per il campione del mondo sullo strappo finale di Viana. Ecco le sue parole.

Insidie ogni giorno. Rimanere primi è difficile

Nei Paesi Baschi le insidie sono all’ordine del giorno nella corsa di ciclismo e rimanere ai primi posti della classifica non è facile.  La corsa infatti si concluderà sabato, sull’impegnativa salita di Arrate: “Alla fine della settimana, il distacco sarà fatto di minuti e non secondi. Proprio per questo voglio andare avanti giorno dopo giorno. Con questa strategia spero di poter rimanere il più a lungo possibile con i migliori scalatori. Se così funziona, alla fine dovrei essere messo bene nella classifica.

“Competere con Roglic? Impossibile”

I primi sono sempre i primi e per questo è difficile competere. Lo sa bene Evenepoel, che però non si lascia intimidire, anzi. Nei prossimi giorni cercherà di recuperare i cinque secondi che ha di distacco. “Nella cronometro Roglic ha fatto la differenza sull’ultima salita in pavé, è in quel tratto che ho perso la gara.

Ciclismo, Evenepoel e Philipphe grande squadra. Possono vincere insieme?

Il fiammingo della Quick Step-Alphavinyl non è venuto ai Paesi Baschi solo per supportare Alaphilippe, ma vuole lottare per conquistare la vittoria finale. “Ancora una volta abbiamo dimostrato di avere una squadra forte. Alla fine ho anche avuto la pelle d’oca e ho esultato sul traguardo perché siamo riusciti a vincere con facilità. Questa è la prima vittoria per Julian ed fantastico aver contribuito a questo risultato.”

Lo stesso corridore ha poi aggiunto di essere venuto qui per puntare alla classifica generale: “E’ sempre più sicuro arrivare con il gruppo di testa. È di scarsa utilità, in arrivi come questo, restare indietro. A me piace fare il mio lavoro anche così e penso che questo sia tra i miei punti di forza. Pedalerò ancora molto insieme a Julian, sicuramente è meglio essere in due che da soli.”

  •   
  •  
  •  
  •