Cipollini duro contro Davide Cassani: “Ha gestito tutto per otto anni e ora critica”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Cipollini duro contro Davide Cassani
Cipollini duro contro Davide Cassani sul movimento ciclistico italiano. Negli scorsi giorni l’ex ct della nazionale Cassani era stato molto critico nei confronti nel movimento italiano. A distanza di tempo Mario Cipollini ha infuocato la discussione chiosando, come riportato da Quibicisport, sotto una foto pubblicata in ricordo del Gran Premio Liberazione a ruota di Dimitri Konyshev. “In questo periodo post Giro d’Italia dei dilettanti, dove sono sorte critiche al ciclismo dilettantistico, mosse “soprattutto” da chi ne ha gestito le sorti negli ultimi 8 anni, cioè due mandati governativi statunitensi. Questa proprio non la capisco. Ovvero criticare la mancanza di alto livello del nostro ciclismo (essendo tu stesso al comando della baracca, con la compiacenza della FCI) e tranquillizzando per anni garantendoci un ciclismo minore in salute e di grande livello”.

 

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Avellino-Juve Stabia: streaming LIVE e diretta tv Rai Sport?

Cipollini duro contro Davide Cassani. L’appello

Cipollini ha poi proseguito la sua riflessione, di cui riportiamo uno stralcio: “Ora io mi chiedo? Cosa possiamo fare per invertire questa situazione? Leggo di consigli o visioni di chiunque faccia (un po’, ma non troppo del vero ciclismo) dispensando lezioni “particolari” e naturalmente non ho una la risposta esatta. Però mi viene da pensare una cosa? Noi (in Italia) abbiamo un Patrimonio (tutti gli ex campioni ) Moser e Saronni in testa e dietro tutti gli altri… ma perché non sfruttarli in un progetto risanatore, dando potere a chi vinceva?”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: