Morto Davide Rebellin, un camion lo ha travolto e ucciso mentre si allenava

Pubblicato il autore: Margot Grossi


Morto Davide Rebellin, l’ex ciclista su strada è stato travolto e ucciso da un camion oggi mercoledì 30 novembre. L’incidente stradale è avvenuto durante un allenamento in bici. Il tutto è successo lungo la Regionale 11, a Montebello Vicentino, poco prima di mezzogiorno.

Il camionista che lo ha investito potrebbe non essersi accorto di nulla, e infatti in seguito al brutto scontro si è allontanato. Il campione vicentino Davide Rebellin aveva chiuso la propria carriera recentemente, poco più di un mese fa, con la partecipazione alla Veneto Classic, e dopo ben 30 anni di professionismo.

Morto Davide Rebellin, la dinamica dell’incidente è ancora poco chiara

La catastrofe è avvenuta come già detto, sulla stradale Regionale 11, a Montebello, all’altezza del Bar-Ristorante “La Padana”. Secondo una prima ricostruzione, nell’uscire dallo svincolo il mezzo pesante lo avrebbe colpito. Per Davide Rebellin non c’è stato nulla da fare. Si cerca ora l’autista, allontanatosi dopo non essersi fermato. Non è ancora chiaro però, se si sia reso conto o meno dell’accaduto. Sul posto sono intervenuti i soccorsi, il SUEM 118, ma il medico ha dovuto constatare il decesso di Rebellin. L’ex campione di San Bonifacio, 51enne, non ha avuto scampo. In questo momento i Carabinieri stanno lavorando per ricostruire la dinamica dell’incidente e rintracciare il camionista.

Leggi anche:  Europei ciclismo su pista 2023, ecco i convocati: da Filippo Ganna ad Elisa Balsamo, squadra ricca di stelle

Queste morti stradali riguardanti i ciclisti, continuano a verificarsi ogni anno, come nel caso del ciclista Michele Scarponi, scomparso nello stesso modo, il 22 aprile 2017, nei pressi di Filottrano.

  •   
  •  
  •  
  •  

Leave A Response