Giro di Turchia: Van Poppel declassato, a Marmaris tappa e maglia per Lonardi

Il velocista della Polti-Kometa, spinto alle transenne dall'olandese, festeggia la vittoria della terza tappa dopo la revisione dell'ordine d'arrivo ed è anche il nuovo leader della corsa. Secondo Zanoncello. Filippo Conca protagonista della fuga di giornata

Parla italiano la terza tappa del Giro di Turchia. Sul traguardo di Marmaris, 147 km dopo la partenza da Fethiye, a vincere è stato Giovanni Lonardi. Il 27enne velocista veneto della Polti-Kometa era in realtà giunto secondo alle spalle di Danny Van Poppel, ma il figlio d’arte della Bora-Hansgrohe è stato poi declassato dalla giuria per condotta irregolare. Che l’esito della tappa fosse subjudice lo si era capito da subito. Troppo ardita infatti era parsa la manovra dell’olandese, che per stroncare la poderosa rimonta in volata di Lonardi aveva chiuso l’italiano alle transenne. Peccato che l’attesa per il verdetto sia stata lunghissima, ben più di quanto fosse lecito aspettarsi una volta aver visto e rivisto le immagini dello sprint.

Leggi anche:  Giro d'Italia 2024: tappa 15 Manerba del Garda-Livigno. Orari, percorso, favoriti, diretta tv e streaming

Giro di Turchia, colpo doppio per Lonardi a Marmaris

Anche il protocollo del post-tappa è stato infatti alquanto singolare. Gli speaker ufficiali della corsa hanno faticato non poco ad intrattenere il pubblico durante la lunghissima attesa della decisione della giuria. Questa è arrivata dopo l’intervista di rito a Van Poppel, che pochi minuti più tardi ha visto sfumare il primo successo della stagione. Appena giunta l’ufficializzazione dell’ordine d’arrivo definitivo, Lonardi ha potuto far scattare la propria personalissima festa doppia. Oltre che per il successo di tappa, infatti, il veronese, che era a secco di vittorie dal Gran Premio di Valencia del 2022, è tornato sul podio anche per vestire la maglia di leader della classifica generale, sfilata dalle spalle del tedesco Henri Uhlig (Alpecin-Deceuninck). A completare la giornata di festa per il ciclismo azzurro il secondo posto di giornata di Enrico Zanoncello (VF Group Bardiani CSF Faizané). Una bella iniezione di fiducia per Lonardi, che sarà al via del Giro d’Italia nel team diretto da Ivan Basso e Alberto Contador, alla quarta partecipazione consecutiva alla Corsa Rosa.

Leggi anche:  Giro d'Italia 2024: tappa 14 Castiglione delle Stiviere-Desenzano. Orari, percorso, favoriti, diretta tv e streaming

Giro di Turchia, Conca anima la fuga di giornata

Ad animare la seconda tappa del Giro di Turchia era stata una lunga fuga a quattro con protagonisti Filippo Conca (Q36.5), Willie Smit (Hina Glory-Mentech Continental Cycling Team), Antoine Berlin (Bike Aid) e Konrad Czabok (Mazowsze Serce Polski). Conca è stato il più determinato a proseguire l’attacco, restando da solo ai -40 dalla fine, per poi venire raggiunto sull’ultima salita da altri corridori, tra i quali Zoccarato. Dopo lo scollinamento, però, il gruppo ha ripreso il controllo della tappa, con la Bora-Hansgrohe decisa a ricompattare le fila. Obiettivo centrato, ma il successo di giornata per il team tedesco è sfumato… ai tempi supplementari. Mercoledì quarta tappa del Giro di Turchia, da Marmaris a Bodrum, di 136 km.

Leggi anche:  Giro d'Italia 2024: tappa 15 Manerba del Garda-Livigno. Orari, percorso, favoriti, diretta tv e streaming