Maratona di Roma 2016: numeri e curiosità. Partecipanti in crescita

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

maratona-2016-small
Al termine della Maratona di Roma 2016, vinta dal keniota Amos Kipruto in 2h08’12”, si tirano le somme per dare la giusta dimensione a una manifestazione ormai da quattro lustri radicata nel tessuto sociale capitolino. Sono stati 13.831 gli atleti a tagliare il traguardo, 2315 in più rispetto all’anno scorso, il che denota la bontà del lavoro svolto dagli organizzatori e una maggiore sensibilità nei confronti dello sport. La maggioranza dei partecipanti alla Maratona di Roma 2016 è stata di sesso maschile, con 8.321 uomini che hanno preso parte alla kermesse rispetto alle 2.761 donne. Senza dubbio un dato su cui lavorare per appianare sempre più un distacco significativo che, si spera, in futuro sarà sempre meno evidente. Importante sottolineare come al traguardo siano giunti anche diciotto atleti disabili.

Ultimo arrivato, male accontentato. Dice un celebre proverbio. La saggezza popolare non è però calzante in questo caso. Eligio Lomuscio, infatti, è stato l’ultimo a tagliare il traguardo. Lomuscio, 71 anni da Barletta, è una storica icona della Maratona, avendo partecipato a tutte le edizioni. Il suo crono finale è stato di 7:30:45. Per quanto riguarda il campionato dei sindaci, è stato Pompilio Sciulli a trionfare. Il primo cittadino del comune molisano di Pescopennataro, provincia di Isernia, ha bissato il successo dello scorso anno mentre nella categoria Vigili del Fuoco ha primeggiato il padovano Michele Bedin.

Maratona di Roma 2016, le storie – Una rassegna come la Maratona di Roma ha sempre tante storie da raccontare. È il caso di Migidio Bourifa, ex corridore azzurro partito dall’ultima posizione per rimontare più posti possibili. Obiettivo posto all’interno di un progetto di solidarietà in Myanmar, in collaborazione con l’organizzazione no profit Cesvi. Il maratoneta ha tagliato il traguardo al 164esimo posto, riuscendo a superare ben 14.031 concorrenti. Il primo residente nella provincia di Roma a ultimare la Maratona è stato Ettore Scardecchia, di Grottaferrata. Poco dietro di lui Giorgio Calcaterra, che ha trascorso buona parte della gara assieme al gruppo delle donne. La prima romana a tagliare il traguardo è stata invece Paola Salvatori, arrivando ottava nella gara femminile con il tempo di 2:52.33. La singaporeana Tyre Lady, letteralmente signora pneumatico, ha corso l’intera kermesse con un copertone di otto chili legato intorno alla vita, con l’intendo di scoraggiare l’utilizzo di plastica monouso mentre Angelo Squadrone è stato l’atleta più anziano in gara. Con i suoi 86 anni ha concluso in 7:08:14.

Altra rassegna molto interessante era la Stracittadina Roma Fun Run, terminata all’interno del Circo Massimo dopo quattro chilometri e cinquantamila partecipanti. I primi al traguardo sono stati Mattia Manna e Jocelyne Farrugia.
La categoria professionale più rappresentata è stata quella degli impiegati con 2.967 iscritti. Per quanto riguarda l’Italia, la regione più rappresentata è stato il Lazio con 3.615 iscritti, seguono la Lombardia e la Puglia. Oltre i cinquecento i scritti ci sono anche la Toscana e l’Emilia Romagna. Di contro, a livello internazionale, è la Francia a far registrare il record di sempre, con 1984 iscritti, seguiti dalla Spagna e dal Regno Unito, che per la prima volta supera i 1.000 partecipanti.

L’appuntamento è per il 2 aprile 2017, quando vedrà la luce la ventitreesima edizione della Maratona di Roma.

  •   
  •  
  •  
  •