Record dei record Olimpiadi 2016, tutti i numeri che hanno fatto la storia della competizione

Pubblicato il autore: Francesco Gorzio Segui

Record dei record Olimpiadi Rio 2016
Manca veramente poco all’inizio delle Olimpiadi di Rio 2016, in scena dal 5 al 21 agosto, ed in vista della rassegna iridata SuperNews ha voluto analizzare tutti i record della competizione. Lo studio ha riguardato esclusivamente i 73 primati riconosciuti dal Comitato Olimpico Internazionale e relativi alle specialità individuali delle seguenti discipline: Atletica Leggera, Nuoto, Sollevamento Pesi, Ciclismo e Tiro con l’Arco.

Il podio del record dei record: primi Stati Uniti, seconda Cina, terzo posto condiviso tra più nazioni

Gli Stati Uniti sono i protagonisti indiscussi del gradino più alto del podio: dei 73 record analizzati, infatti, 17 sono a stelle e strisce, il 23,28% del totale. La maggior parte di questi gli Statunitensi li hanno raggiunti nel nuoto (10), segue l’atletica leggera (6) e il tiro con l’arco (1). Al secondo posto troviamo la Cina che detiene ben 7 record (il 9,5% del totale), distribuiti questa volta su tutte le discipline, ad eccezione del ciclismo e del tiro con l’arco. Il bronzo, con 5 record, è condiviso da 3 nazioni: Regno Unito che li ha conquistati tutti nel ciclismo, Sud Corea, raggiunti con il tiro con l’arco, e Bielorussia, vinti nel sollevamento pesi. Poco fuori dal podio il Kenya con 4 record, conquistati tutti nell’atletica leggera, e l’Iran che invece primeggia nel sollevamento pesi. Tra le curiosità, evidenziamo la presenza di URSS e Germania dell’Est, due nazioni ormai scomparse, detentrici di un record a testa: per i Sovietici si tratta di quello conquistato da Sergej Litvinov nel lancio del martello, e per i Tedeschi di quello detenuto da Ulf Timmermann nel getto del peso.

Nuoto e atletica leggera: dominano ancora gli Stati Uniti, bene Kenya e Giamaica grazie ai loro specialisti

 Anche nel nuoto primeggiano gli USA: 10 i record a stelle strisce detenuti in questa disciplina. Ben 7 di questi sono stati conquistati da Michael Phelps, lo Squalo di Baltimora, considerato il miglior nuotatore di sempre. E’ stata l’edizione del 2008 a portargli fortuna: Pechino, infatti, glieli ha consegnati tutti e sette. Buona anche la posizione della Cina, grazie ai 2 record di Sun Yang, conseguiti nelle specialità dei 400m e dei 1500m.
Gli Stati Uniti sono i protagonisti indiscussi anche dell’atletica leggera: 6 su 23 record spettano ai campioni d’Oltreoceano, molti dei quali conquistati ad Atlanta nel 1996 e tuttora imbattuti. Buone anche le performance del Kenya, grazie ai suoi atleti molto dotati sulle lunghe distanze. Quattro sono i record kenioti (il 5,4% del totale) conquistati sugli 800m piani, i 1500m piani, i 3000m siepi e la maratona. Da evidenziare anche i successi di Usain Bolt: i tre record conquistati dalla Giamaica (100m piani, 200m piani e staffetta 4×100) sono tra i più influenti delle Olimpiadi e appartengono tutti a lui.

Sollevamento del peso, prime le nazioni dell’Est Europa. Il Tiro con l’arco è la specialità della Corea del Sud

E’ la Bielorussa la regina nel sollevamento del peso (5 record su 24, il 6,8% del totale). Buone anche le performance delle altre nazioni dell’est Europa, con la Bulgaria a 3 e la Turchia a 2. Riesce a fare meglio però l’Iran che conquista 4 record; Cina e Corea del Nord ne hanno 3. Curioso notare come in questo sport ben 10 record su 12 siano stati raggiunti nelle Olimpiadi di Sidney 2000. Per quanto riguarda, invece, il tiro con l’arco è la Corea del Sud a farla da padrona con ben 5 record su 7.

Ciclismo, l’Inghilterra fa 5 su 5

 Con 5 record su 5, è l’Inghilterra a fare l’en plein nel ciclismo. Le specialità sono i 200 metri lanciati, l’inseguimento individuale, il chilometro da fermo e la velocità a squadre. Tra questi, ben 4 sono stati conquistati nel corso delle Olimpiadi casalinghe di Londra 2012, a dimostrazione che la nazione inglese non si è fatta trovare per nulla impreparata all’evento.

Olimpiadi, l’evoluzione fa rima con record: sul podio Londra 2012, Bejing 2008 e Sidney 2000

 Gli atleti delle ultime generazioni si dimostrano sempre più performanti, preparati e capaci di superare i record degli sportivi che li hanno preceduti. A renderlo evidente è l’ultima Olimpiade di Londra 2012 dove sono stati raggiunti più record in assoluto, ben 24 dei 73 analizzati, il 32,4% del totale. Segue al secondo posto la penultima edizione di Beijing 2008 con 20 record (27,02%). La sequenza si interrompe solo momentaneamente con Atene 2004 che si assesta al quarto posto con 8 record (10,8%) e viene superata da Sidney 2000 (terzo posto). Dando uno sguardo indietro all’edizione di Atlanta del 1996, sono rimasti invariati solamente 5 record di cui 3 riguardanti l’atletica leggera (ineguagliato il famosissimo tempo sui 400m piani di Michael Johnson), il salto in alto ed il salto triplo.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: