Storie di campioni – Che fine ha fatto Giuseppe Rossi?

Pubblicato il autore: Rudy Galetti Segui

Grande talento, prospettive rosee ma tanta, tantissima sfortuna. Si può sintetizzare così la carriera di Giuseppe Rossi. Un potenziale fuoriclasse – sulla carta – che a causa dei continui infortuni alle ginocchia è stato costretto a trascorrere più tempo in infermeria che in campo.

Che fine ha fatto Giuseppe Rossi? La sua carriera

Nato nel 1987 nel New Jersey da famiglia di origine abruzzese, ha mosso i suoi primi passi nel professionismo nel Manchester United, prima di approdare in Serie A, al Parma, nel gennaio del 2007. Una porzione di stagione con i Ducali gli è bastata per avere gli occhi addosso di mezza Europa, tra cui quelli del Villareal, la squadra in cui Rossi si è consacrato ed è diventato quello che tutti hanno potuto apprezzare come Pepito

Un soprannome importante cucitogli addosso da Enzo Bearzot per la sua incredibile somiglianza calcistica ad un grande fuoriclasse del calcio italiano come Paolo “Pablito” Rossi. Con i “Sottomarini Gialli” ha collezionato quasi 200 presenze segnando più di 80 gol.

Dopo 6 anni in Spagna, Pepito ha fatto ritorno in Italia nel 2016, alla Fiorentina, dove è iniziato il suo calvario alle ginocchia. Levante, Celta Vigo, Genoa e Real Salt Lake sono state le ultime cartucce che Rossi ha provato a sparare per risollevarsi, senza però mai riuscire a tornare ai livelli a cui aveva abituato migliaia di tifosi.

Che fine ha fatto Giuseppe Rossi? Cosa fa oggi

Oggi l’attaccante ha 34 anni e avrebbe la voglia ancora di giocare: nessun club, però, al momento si è dimostrato interessato a lui. Per non rimanere totalmente ai box Giuseppe Rossi ha iniziato una nuova avventura – lui auspica temporanea – come opinionista TV nel canale americano CBS. Il suo ruolo è commentare la Serie A, proprio quella Serie A in cui non è mai riuscito realmente a far vedere tutto il suo talento.

  •   
  •  
  •  
  •