Fabrizio Piccolo su SuperNews:”Il pareggio della Juve con il Parma è solo un incidente di percorso. L’addio di Hamsik non condizionerà il Napoli”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Il giornalista Fabrizio Piccolo, responsabile della redazione sportiva di Italia Media e del portale web Sportevai, ha rilasciato un’interessante intervista su SuperNews in cui ha trattato vari argomenti: dalla corsa Champions, al risveglio del Bologna in zona salvezza, passando poi per l’addio di Marek Hamsik in casa Napoli, ai motivi del pareggio, piuttosto discusso, della Juventus con il Parma.

-Per quanto concerne la corsa Champions League vi è bagarre. Tra le squadre coinvolte spicca l’Atalanta, compagine in ottimo stato di salute. Pensa che la Dea possa raggiungere l’ambito traguardo del quarto posto?
Sarebbe un miracolo e i miracoli sono tutti giusti. A mio giudizio l’Atalanta lo merita più di tutte le altre pretendenti.

-Il Bologna con l’importante ed inaspettato successo di “San Siro” contro l’Inter sta tentando di rialzare la china in zona salvezza. A suo parere i rossoblù guidati da Sinisa Mihajlovic potranno risucchiare nella zona calda altre dirette concorrenti per evitare la B?
Sì, i giochi per la retrocessione non sono ancora fatti e magari il rientro in corsa del Bologna ravviverà un torneo che sta perdendo sempre più stimoli e motivazioni.

-La Juventus non è andata oltre il 3-3 contro il Parma. A suo avviso hanno inciso le assenza in difesa di Bonucci e Chiellini, oppure è più in generale una condizione non propriamente ottimale ad aver penalizzato la squadra di Allegri?. C’è da preoccuparsi in vista della gara di Champions con l’Atletico Madrid?
E’ un incidente di percorso che non inficia sul campionato. La Champions è una storia a parte: può uscire agli ottavi come raggiungere l’ambito traguardo della finale.

-Un suo parere sull’addio di Marek Hamsik con destinazione Cina, e se crede che la partenza dello slovacco possa, in qualche modo, condizionare il Napoli in questa seconda parte di stagione.
Con qualsiasi altro allenatore, specie quello precedente, avrebbe pagato, eccome. Con Ancelotti, l’addio di Hamsik, che sarebbe comunque diventato una riserva di lusso in questa seconda parte di stagione, non credo che rappresenterà una zavorra se in quella zona specifica di campo non dovessero avvenire forfait a causa di infortuni.

  •   
  •  
  •  
  •