EuroFutsal 2018: Italia-Serbia 1-1, gli azzurri si giocheranno i quarti contro la Slovenia

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Italia-Serbia 1-1, comincia con un pareggio l’avventura degli azzurri all’EuroFutsal 2018. Ora i ragazzi di Menichelli si giocheranno l’accesso ai quarti di finale contro la Slovenia. Appuntamento con gli Europei di Futsal per sabato 3 febbraio alle 20:45.

 

20′- finisce qui il match. Italia-Serbia finisce 1-1.
19′- ammonito Kocic, per un fallo su Lima. Quinto fallo per la Serbia. Per entrambe scatta il tiro libero alla prossima infrazione.
18′- assalto azzurro alla porta serba.
16′- Ci prova Tomic dalla sinistra, facile per Mammarella.
14′- De Oliveira si libera sulla destra, ma calcia sull’esterno della rete. Fase finale di Italia-Serbia.
13′- Mammarella respinge a mano aperta su Raicevic.
12′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ITALIA! DE LUCA! L’azzurro riesce a battere di rapina Aksentijevic.
12′ – ancora Serbia con Ramic che calcia fuori da buona posizione.
10′ – SERBIA IN VANTAGGIO!!!!!!, tiro di Kocic che beffa Mammarella.
10′ – quinto fallo per gli azzurri. Dal prossimo tiro libero per la Serbia.
8′- Milosavac ammonito, quarto fallo di squadra per i serbi.
7′- Ancora Ercolessi da fuori, sempre Aksentijevic a respingere. Il portiere serbo si ripete un attimo dopo sul solito Merlim. 
6′- ancora e sempre Merlim, strepitoso Aksentijevic in angolo. Altro miracolo del portiere serbo su un altro tiro del dieci azzurro. Calderolli sciupa da pochi passi, dopo una rimessa laterale.
6′- Ercolessi ammonito e quarto fallo di squadra per l’Italia, altri due falli e scatterò il tiro libero per la Serbia.
5′ – riprende il duello tra Merlim e il portiere serbo, si resta sullo 0-0. Ci prova anche Ercolessi, ancora bravo Aksentijevic.
3′ – Honorio, primo ammonito per un netto fallo su Peric. Lo stesso capitano serbo impegna Mammarella con un destro da media distanza.
2′- azzurri subito in avanti, con Gabriel Lima che impegna Aksentijevic. Il portiere serbo respinge di piede.

SECONDO TEMPO

20′- è finito il primo tempo di Italia-Serbia, a reti bianche.
17′ – ancora una conclusione da  lontano per l’Italia, ci prova Romano ma senza successo.
15′ – Tomic da fuori, palla alta e fuori.
14′ – ancora una palla-gol per gli azzurri, sinistro di Ercolessi, ma ancora una volta è bravo Aksentijevic a respingere in angolo.
14′- Merlim ancora pericoloso per l’Italia, il tiro dell’azzurro lambisce il palo alla destra con Aksentijevic battuto.
13′ – buon lavoro in area per Calderolli, il tiro dell’azzurro è di poco alto.
12′ – Serbia pericolosissima, Kocic colpisce la traversa, decisiva una deviazione di Mammarella.
11′- supremazia di possesso palla per l’Italia, ma ancora nessun gol in Italia-Serbia.
9′- sempre Merlim pericoloso, Aksentijevic si rifugia in angolo. Altri tre cambi per gli azzurri.
8′ – ci prova Calderoli dalla destra, Aksentijevic blocca a fatica.
8′- Serbia vicina al gol, Rakic a tu per tu con Mammarella spara sull’esterno della rete.
6′- sempre Merlim, da fuori, palla lontana dalla porta serba.
5′- ancora Italia con Merlim da fuori, respinge di piede Aksentijevic.
5′- ci prova Peric da lontano, palla alta. quattro cambi per Menichelli che cambia faccia all’Italia.
3′- prima palla-gol per l’Italia, miracolo del portiere serbo su Lima. Risponde la Serbia con Peric da fuori, respinge Mammarella in rimessa laterale.
3′ – azzurri in avanti, con la Serbia che gioca tutta raccolta nella propria metà campo.
1′- Italia in completo bianco. Serbia in completo rosso. Due tempi di gioco effettivo da 20 minuti ciascuno. Prima dell’inizio della partita osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Azeglio Vicini. Via al match!

SERBIA: Aksentjievic (p), Kocic, Peric, Raicevic, Simic.

ITALIA: Mammarella(p), Honorio, Lima, Murilo, Romano.

FORMAZIONI UFFICIALI

Italia-Serbia, esordio degli azzurri in Slovenia. Questa sera alle 20:45 (diretta Sky su Fox Sports), l’Italia del Calcio a 5 debutta ai campionati Europei di Futsal. Gli azzurri sfidano la Serbia ,che nella gara inaugurale ha impattato per 2-2 contro i padroni di casa della Slovenia. L’obiettivo dei ragazzi del c.t. Roberto Menichelli è quello di riscattare un 2016 opaco, che ha visto gli azzurri fallire sia l’Europeo di Belgrado, oltre al Mondiale di Colombia. L’Italia può già centrare questa la qualificazione ai quarti di finale. La formula di questi Europei prevede infatti che le prime due dei quattro gironi da tre squadre vadano avanti. Questa la lista degli azzurri convocati da Menichelli: Portieri: Michele Miarelli (Luparense), Stefano Mammarella (Acqua&Sapone Unigross); Giocatori di movimento: Nicolò Baron (Feldi Eboli), Humberto Honorio (Luparense), Massimo De Luca (Lollo Caffè Napoli), Cristiano Fusari (Kaos Reggio Emilia), Marco Ercolessi (Pescara), Sergio Romano (Real Rieti), Giuliano Fortini (Italservice Pesaro), Fabricio Calderolli (Acqua&Sapone Unigross), Julio De Oliveira (Acqua&Sapone Unigross), Gabriel Lima (Acqua&Sapone Unigross), Juliao Murilo Ferreira (Acqua e Sapone Unigross), Alex Merlim (Sporting Lisbona).

Azzurri impazienti di esordire, dopo che ieri il Portogallo di Ricardinho ha dato spettacolo contro la Romania. Gli azzurri poi torneranno sul parquet sloveno sabato 3 febbraio contro i padroni di casa. Con la qualificazione già in tasca, si spera.

Italia-Serbia, Menichelli ci crede:”Siamo pronti”

Italia-Serbia, la carica del c.t. azzurro. Alla vigilia dell’esordio agli Europei di Futsal ha parlato il commissario tecnico azzurro, Roberto Menichelli. Il selezionatore ha fatto il punto sulla condizione dei suoi:”Stiamo meglio rispetto ai giorni precedenti, anche rispetto alle amichevoli giocate contro Polonia e Francia”, spiega il c.t. alla vigilia dell’esordio,:“Abbiamo lavorato tanto, adesso le gambe sono un po’ più libere…”. Menichelli mette tutti in guardia:”L’Europeo è molto equilibrato, lo dimostra il fatto che il torneo è cominciato con due pareggi. La Polonia ha fermato la Russia, quando l’abbiamo battuta in amichevole per 7-0 molti pensavano che forse una squadra di livello inferiore”. Forse è l‘Italia ad essere di un livello più alto, ma quello fatto fino ad oggi non conta nulla. Questa sera conta solo Italia-Serbia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,