LIVE Ripescaggi Serie B, Entella:”Non vogliamo giocare”. Presidente Ternana:”Continueremo a combattere”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

DIRETTA RIPESCAGGI SERIE B CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

16.40, Ripescaggi Serie B: la Ternana non si arrende. Stefano Ranucci, presidente della Ternana, intervenuto su graffisulpallone.com, in merito al mancato ripescaggio e all’ormai definitiva partecipazione alla Serie C ha dichiarato: “Come stabilito dall’Assemblea Federale, continueremo a combattere. Andremo avanti, affronteremo il campionato di Serie C, felici di restituire lo spettacolo del calcio ai nostri tifosi. Non so chi dovrà frugarsi nelle tasche. Non vorrei fosse la nostra Federcalcio, per azioni scellerate da parte di qualcuno”. Poi Ranucci da i voti e su Balata, presidente della Lega B, afferma:“Per quello che diceva, per aver inizialmente difeso il Novara alle prime schermaglie di ripescaggio, per l’aver detto alcune cose, per la veemenza e per i modi poco eleganti… Sono indeciso fra un 2 ed un 3. Gravina per ora merita la sufficienza, vediamo se mantiene il voto.

15.20, Ripescaggi Serie B: l’Entella non vuole giocare con il Pisa. L’Entella non vuole scendere in campo, vuole ormai attendere l’esito di quella che pare essere l’ultima sentenza. Le motivazioni della scelta sono brevemente ma chiaramente spiegate da patron Antonio Gozzi, che ha parlato dalle colonne de Il Secolo XIX:“Non abbiamo nulla contro il Pisa, ma non vorremmo giocare. Scendere in campo ci farebbe piacere perché stare fermi da mesi è in incubo, ma non riteniamo giusto giocare alla vigilia di una sentenza che potrebbe essere a nostro favore”.

12.50, Ripescaggi Serie B: pioggia di penalizzazioni in Serie C. Un’altra pagina poco dignitosa del calcio italiano è stata scritta oggi. Il Tribunale Federale si è espresso in relazione alle fideiussioni presentate da alcune società di Serie C che non sono apparse tempestive o regolari. Sono state punite ben undici società diverse, su tutte la Lucchese che ha ricevuto ben 11 punti di penalizzazione. Di seguito l’elenco completo:

– Lucchese: 11 punti.
– Matera: 8 punti.
– Cuneo: 3 punti.
– Monopoli: 2 punti.
– Siracusa, Juve Stabia, Pro Piacenza, Rende, Trapani, Arzachena e Triestina: 1 punto.

Intanto dichiara Mauro Grimaldi, vicepresidente vicario Lega Pro“La Lega Pro conferma che nel prossimo turno di campionato, nel weekend del 3-5 novembre, si disputeranno tutte le gare in programma. Dobbiamo ripristinare la regolarità della competizione, fermi ed impregiudicati i diritti delle società che ancor oggi vedono pendenti i loro giudizi”.

11.00, Ripescaggi Serie B: le prossime date cruciali. Archiviato il Consiglio Federale per le squadre ecco cosa può succedere ancora nei prossimi giorni. Il 6 novembre il TAR Lazio esaminerà il ricorso dell’Entella. I liguri sono decisi a non scendere in campo domenica contro il Pisa. I toscani hanno chiesto il rinvio dell’intera giornata del Girone A. Resta da capire se la partita si giocherà o no. Poi il 15 novembre il Consiglio di Stato si pronuncerà sui ricorsi delle “ribelli”. Appare improbabile che ci sia un nuovo capovolgimento dell’ultima decisione che ha lasciato la Serie B a 19 squadre. Ma in questo pazzo 2018 del calcio italiano mai dire mai. Ma proprio mai.

9.30, Ripescaggi Serie B: si torna in campo. Nessuna modifica dei tornei in essere. Questo il succo del Consiglio Federale svoltosi ieri in FIGC a Roma. Almeno fino a quando non si pronuncerà il Consiglio di Stato, il prossimo 15 novembre. Fino ad allora si giochi, questo l’ordine del presidente federale Gabriele Gravina. Nel prossimo weekend quindi dovrebbero (il condizionale è d’obbligo) tornare in campo le squadre “ribelli”in Serie C.

Leggi anche:  Djokovic-Tsitsipas 6-7 2-6 6-3 6-2 6-4 (Video Highlights Roland Garros 2021): il serbo vince il suo 19° Slam

Questi gli impegni:

10a GIORNATA ANDATA – 3-4 NOVEMBRE 2018

GIRONE A: GOZZANO-ROBUR SIENA Domenica Ore 16.30

PRO VERCELLI-NOVARA (*) Sabato Ore 20.30

VIRTUS ENTELLA-PISA Domenica Ore 16.30

GIRONE B: MONZA-TERNANA Domenica Ore 14.30

GIRONE C: POTENZA-CATANIA Sabato Ore 16.30

VITERBESE CASTRENSE-RIETI Sabato Ore 20.30

Ripescaggi Serie B, cronaca di martedì 30 ottobre

21.00, Ripescaggi Serie B: il Pisa sta con l’Entella. Il Pisa Sporting Club prende atto del comunicato ufficiale pubblicato in data odierna dalla società Virtus Entella nel quale si chiede al Presidente Gravina e alla F.I.G.C. il rinvio della gara Virtus Entella-Pisa regolarmente programmata per domenica 4 novembre (ore 16.30) a dopo il pronunciamento del TAR previsto per martedì 6 novembre.Il Pisa Sporting Club auspica – in una nota ufficiale – che il Presidente Gabriele Gravina, qualora ritenga valide le motivazioni addotte dalla società Virtus Entella, proceda al rinvio dell’intero programma di gare del girone A del prossimo weekend in modo da garantire, almeno per un turno la piena regolarità dei campionati nel rispetto del principio della parità competitiva”.19.00, Ripescaggi Serie B, l’Entella non ci sta. Con un comunicato ufficiale la Virtus Entella risponde a quanto emerso dall’ultimo Consiglio Federale che di fatto a ribadito che la Serie B resta a 19 squadre e chiede la sospensione della gara di Serie C contro il Pisa programmata nella giornata di oggi per domenica prossima.“La Virtus Entella ribadisce, per l’ennesima volta, che esiste una decisione del Collegio di Garanzia del Coni mai ottemperata, pur essendo definitiva. E chiede per quale motivo anche la nuova governance della Figc condivida questa inspiegabile posizione che ha contraddistinto la gestione commissariale di Fabbricini. Al presidente Gabriele Gravina ricordiamo che martedì prossimo 6 novembre il Tar si pronuncerà sulla nostra richiesta di sospensiva degli incomprensibili dinieghi di Figc e Lega di B: per questo chiediamo di rinviare la gara contro il Pisa, (fissata a sorpresa dalla serie C per domenica prossima 4 novembre”. 

15.55, Ripescaggi  Serie B: le parole di Gravina. Il Consiglio Federale, e io personalmente, ha auspicato che da domenica giochino tutte perché dobbiamo dare una risposta. È un invito che spero tutti possano accogliere perché non si può pensare di essere incerti nel dare continuità alla competizione sportiva, è l’ora di tornare a giocare al calcio. Subito dopo il 15 novembre ci sarà un nuovo Consiglio Federale sul giudizio che darà il CdS per risolvere in via definitiva il caos creatosi in Serie B. Da qui a fine anno cercheremo di organizzare un Consiglio al mese per porre soluzione alle tante problematiche del calcio nel migliore modo possibile e nel minor tempo possibile”, così Gabriele Gravina dopo il Consiglio Federale tenutosi oggi a Roma.

15. 30, Ripescaggi Serie B: si torna in campo. Preso atto delle decisioni del Consiglio di Stato del 27 e del 30 ottobre 2018 ed a seguito del Consiglio Federale tenutosi in data odierna, la Lega Pro dispone, a modifica del com. uff. n. 69/DIV del 25.10.2018, il ripristino del regolare svolgimento di tutte le gare delle società CATANIA, NOVARA, PRO VERCELLI, ROBUR SIENA, TERNANA, VIRTUS ENTELLA e VITERBESE CASTRENSE. 

Leggi anche:  Serie D, Lavello Taranto 2-3: i rossoblù conquistano la promozione in Serie C

15.00, Ripescaggi Serie B: il comunicato Figc. Come da comunicato stampa, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha anticipato la necessità di affrontare in una prossima riunione la modifica degli articoli 49 e 50 delle NOIF e ha annunciato che è sua intenzione portare in discussione e approvazione entro il prossimo 31 dicembre le nuove norme relative alle Licenze Nazionali per l’iscrizione ai campionati professionistici. Sul format della Serie B a 19 squadre si è avviata una riflessione tesa alla tutela del valore della competizione sportiva, in attesa del giudizio di merito del Consiglio di Stato previsto per il prossimo 15 novembre.

14.15, Ripescaggi Serie B: parla Balata. Mauro Balata, presidente della Lega B, all’uscita dal Consiglio Federale tenutosi questa mattina ha parlato così ai microfoni di RMC Sport: “Bisogna tutelare il calcio, il calcio giocato, i campionati, i tifosi e gli appassionati e questa è l’unica idea che ho io. Spero che sia quella giusta. Non ci sono decisioni definitive, ma ripeto tuteliamo il calcio”.

13.40, Ripescaggi Serie B: Nicchi conferma la ripresa dei campionati. Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato al termine del Consiglio Federale svoltosi a Roma:Siamo soddisfatti, il clima è sereno e ci si confronta. Sono stati fissati i punti principali di lavoro per il futuro. Creeremo dei tavoli di lavoro che lavoreranno su varie tematiche, dal marketing alla riforma dei campionati. La Serie B a 19? Aspetteremo il Consiglio di Stato, poi ognuno prenderà i provvedimenti che deve. La Serie C? Ci sarà il via libera per giocare”.

 

</a

13.30, Ripescaggi Serie B: parla Lo Monaco.  Al termine del Consiglio Federale Pietro Lo Monaco, ad del Catania e consigliere federale ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Alla luce di quello che deciderà il consiglio di stato il 15 novembre qualsiasi decisione sarebbe stata bypassata. C’è stato l’invito a ricominciare i campionati per dare normalità a tutti.  La Serie B continuerà così com’è e la C riprenderà il suo corso normale. La Virtus Entella? La stessa cosa. Inizierà con il campionato di Serie C. Soddisfatto? Come potrei? C’è stato un chiaro disattendere le regole.  La Viterbese? Dovrà cominciare a giocare. Nel Girone C. Molto rumore per nulla? No. Le procedure varie andranno avanti. Ci sono danni seri che le società hanno ricevuto e ci tuteleremo nelle sedi opportune. La Serie B ha puntato nella dilazione dei tempi e oggi pensare di recuperare 11 partite è impossibile e assurdo. Ci dobbiamo riappropriare del calcio giocato. Poi le procedure nei tribunali continueranno”.

12.40, Ripescaggi Serie B: ancora silenzio in FIGC. Consiglio Federale in corso d’opera. Bocche cucine in Via Allegri in attesa dell’uscita dei protagonisti: intanto si parla di una conferenza stampa già fissata da parte della FIGC attorno alle ore 15.

12.30, Ripescaggi Serie B: la rabbia del Catania. Una situazione di disagio che Pietro Lo Monaco ha voluto quantificare in milioni di euro, quelli che il Catania ha intenzione di chiedere come rimborso per i disagi subiti. Queste le parole di dell’ad catanese a Radio Sportiva: “Risarcimento di 12 milioni di euro? Assolutamente, lo richiederemo. La giudice del TAR ha detto ‘ma chi è che può quantificare un risarcimento del danno così enorme’? Oggi, una volta si venisse ripescati in Serie B, come si potrebbero recuperare 8 partite?  La Serie B dovrebbe fermarsi, sarebbe un atto di buon senso. Credo che in questo momento siano in confusione totale, si sono ammazzati tra di loro per 700mila euro in più”.

11.50, Ripescaggi Serie B: iniziato il Consiglio Federale FIGC.  E’ iniziato il Consiglio Federale da pochi minuti e arrivano già le prime notizie. Gaetano Miccichè e Cosimo Sibilia sono stati eletti, secondo le attese, vicepresidenti federali. A riportare l’aggiornamento è Sky Sport.

Leggi anche:  Djokovic-Tsitsipas 6-7 2-6 6-3 6-2 6-4 (Video Highlights Roland Garros 2021): il serbo vince il suo 19° Slam

10.45, Ripescaggi Serie B: parla Ulivieri. “Dobbiamo attenerci al Consiglio di Stato” è questa la risposta che Renzo Ulivieri, presidente dell‘Associazione Allenatori, ha dato alla stampa presente fuori dagli uffici della FIGC a Roma alla domanda su quale sarà il format per questa stagione della Serie B.

10.15, Ripescaggi Serie B: le parole di Balata. Mauro Balata, presidente della Lega di serie B, prova a mettere ordine sul caos che sta colpendo il campionato cadetto e di conseguenza la serie C:“Abbiamo subito 60 ricorsi e oltre da parte di tutte le società coinvolte nella vicenda dei ripescaggi. Noi ne abbiamo fatti solo due, l’ultimo al Consiglio di Stato. La Lega di B è stata autorizzata a presentare il proprio calendario e a far partire il proprio campionato, siamo a un quarto della stagione e ancora si parla di stravolgimento”.

Ripescaggi Serie B,
oggi il Consiglio Federale. Alle ore 11 è in programma un Consiglio Federale importante come pochi, anzi vitale. Dopo quello che è successo la settimana scorsa la sensazione è che la Serie B possa rimanere con questa struttura e che al massimo verrà presa in considerazione la posizione dell‘Entella, che il Coni ha già deciso debba essere reintegrata in B, che potrebbe diventare la 20esima società. A margine potrebbero essere indicate anche delle linee guida su come ci si dovrà comportare su promozioni e retrocessioni per la prossima stagione visto che comunque l’obiettivo dichiarato del nuovo presidente è quello di ridurre la Serie B.

Ripescaggi Serie B, un caos infinito

Ripescaggi Serie B, la storia infinita si concluderà oggi? Siamo al 30 ottobre e alcune squadre del calcio italiano non sanno ancora quale campionato disputare. E’ la triste realtà del pallone nostrano contemporaneo. Entella, Ternana, Pro Vercelli, Novara, Catania, Siena e Viterbese aspettano di conoscere il loro destino. La settimana scorsa è successo un po’ di tutto. Nella giornata di giovedì 25 ottobre il TAR del Lazio ha accolto il ricorso di Ternana, Pro Vercelli e Siena facendole tornare di fatto in Serie B. La Lega di Serie B ha impugnato questa decisione e ha fatto subito ricorso al Consiglio di Stato. Quest’ultimo ha dato ragione a Balata, presidente Lega B e le società del campionato cadetto, facendo tornare di fatto la Serie B a 19 squadre. Il risultato è che nel fine settimana le squadre coinvolte non hanno giocato, facendo aumentare il caos nei vari gironi della Serie C.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: