Berrettini-Rublev 7-5 7-6 (Video Highlights Atp Vienna 2019): l’azzurro centra la semifinale

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

Berrettini

Matteo Berrettini è il primo semifinalista dell’Atp 500 di Vienna. L’azzurro, n°3 del seeding, ha battuto per la terza volta in carriera il russo Andrey Rublev (n°22 del ranking) con il punteggio di 7-5 7-6(4), dopo un’ora e cinquantadue minuti gioco, ed ora attende il vincente di Thiem-Carreño Busta, oltre ad essere certo dell’entrata in top-10 a partire da lunedì 28 ottobre. Incontro davvero molto equilibrato, con il nativo di Roma che è riuscito ad avere la meglio sul tennista di Mosca grazie ad una maggior freddezza nei momenti chiave e nella resa con la seconda di servizio (specialmente nel primo set).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

(3) MATTEO BERRETTINI – ANDREY RUBLEV 7-5 7-6(4), Center Court
Quarti di finale Atp 500 Vienna 2019 (cemento indoor)

16.04 – GAME, SET AND MATCH BERRETTINI! Scambio intenso, concluso dall’azzurro con il dritto. Incontro chiuso dopo 1h e 52′ (59′ la durata del secondo parziale)
16.03 –
Passante di Rublev e a Berrettini non riesce la deviazione in demi-volée. 6-4
16.02 –
Il primo è salvato ma ora è il nativo di Roma a servire. 6-3
16.02 –
Il russo sbaglia di rovescio ed arrivano quattro match point per Berrettini. 6-2 e warning ricevuto
16.01 –
Ottavo ace dell’azzurro. 5-2
16.00 –
Il nastro devia in corridoio il dritto di Rublev. Si cambia campo sul 4-2
15.59 –
Dritto in rete da parte di Berrettini. 3-2
15.58 –
Il russo sbaglia ancora di dritto. 3-0
15.57 –
Largo il dritto di Rublev (confermato dal falco) e mini-break per l’azzurro. 1-0
15.56 – Game vinto a 0 da Berrettini. TIE-BREAK
15.52 –
Il russo resiste, garantendosi almeno il tie-break. 5-6
15.51 –
Ottima prima al centro. 40 pari
15.50 –
Il nastro blocca il dritto di Rublev. 30-40 e chance di break per l’azzurro
15.50 –
Rovescio in back che termina in rete. 30 pari
15.48 –
Dritto profondo da parte del russo ma Berrettini riesce a resistere e a vincere lo scambio con il suo dritto. 0-30
15.47 –
Primo un dritto profondo, poi un’ottimo drop shot. 0-15
15.47 –
Game vinto a 30. 5-5
15.44 –
Dritto in rete per l’azzurro. 15 pari
15.40 –
Altri due punti vinti da Rublev, che resta avanti nel parziale. 4-5
15.39 –
L’azzurro prova a difendersi, inutilmente. 30-15
15.39 –
Primo un gran dritto, poi uno steccato da parte del russo. 15 pari
15.38 –
Settimo ace di Berrettini ed altro game portato a casa. 4-4
15.33 –
Turno di servizio vinto a 0 anche da Rublev. 3-4
15.31 –
Game vinto a 0. 3-3
15.30 –
Sesto ace per il nativo di Roma. 15-0
15.27 –
Il russo vince i quattro punti successivi e tiene la battuta. 2-3
15.25 –
Berrettini spinge forte in risposta con il dritto. 0-15
15.24 –
Quinto ace a chiudere il game. 2-2
15.23 –
Servizio e dritto dell’azzurro. 40 pari
15.22 –
Lunga la risposta con il dritto. 30-40
15.22 –
Passante con il rovescio a segno e così Rublev si procura due palle break. 15-40
15.21 –
Spinge ancora con il dritto e Berrettini sbaglia di rovescio. 15-30
15.20 –
Risposta vincente di dritto per il russo. 0-15
15.18 –
L’azzurro perde il controllo del back di rovescio. 1-2
15.17 –
Ottima prima al centro per Rublev. 40-30
15.16 –
Buon recupero da parte dell’azzurro. 30 pari
15.14 –
Il russo sbaglia la seconda volée e Berrettini fa suo il game. 1-1
15.14 –
Quarto ace dell’incontro. 40-30
15.12 –
Servizio e dritto dell’azzurro. 15 pari
15.11 –
Quinto doppio fallo per Rublev, che poi riesce comunque a tenere la battuta a 30. 0-1
15.08 –
L’azzurro pizzica la riga di fondo con il dritto. 0-15
15.08 – Inizia il secondo set, serve ancora il tennista di Mosca

15.05 – GAME AND FIRST SET BERRETTINI! Buona prima e parziale terminato dopo 53′
15.05 –
Prova a difendersi in back ma alla fine il russo sfonda con il dritto. 40-30
15.04 –
40-15 e due set point
15.03 –
L’azzurro inizia bene, poi sbaglia un rovescio a campo quasi aperto. 30-15
14.59 – BREAK BERRETTINI! Ancora un’ottima risposta e poi chiude al volo. 6-5 e possibilità di chiudere il primo set
14.59 –
Gran risposta di Berrettini e palla break. 30-40
14.58 –
Di poco lungo il pallonetto. 30 pari
14.57 –
A cui segue il secondo ace. 15 pari
14.57 –
Quarto doppio fallo per Rublev. 0-15
14.56 –
Terzo ace per il nativo di Roma. 5-5
14.55 –
Dritto profondo del russo. 40-30
14.54 –
Servizio vincente di Berrettini. 40-15
14.54 –
Dritto in rete. 30-15
14.53 –
Rublev arriva sulla smorzata dell’azzurro e poi chiude con la volée alta. 15 pari
14.50 –
Primo ace del russo (confermato dal falco). 4-5
14.49 –
Gran dritto lungolinea di Berrettini. Seconda parità
14.47 –
E si va ai vantaggi
14.47 –
Game combattuto (prima Rublev ha commesso il terzo doppio fallo). 30 pari
14.45 –
Rovescio in rete del russo e game vinto dall’azzurro. 4-4
14.43 –
Dritto in rete. 40-30
14.43 –
Secondo ace del match. 40-15
14.42 –
Primo doppio fallo per Berrettini. 15 pari
14.39 –
L’azzurro sbaglia di rovescio e Rublev resta avanti nel punteggio. 3-4
14.38 –
Dritto incrociato ad annullare la seconda. 40 pari
14.38 –
Ottimo rovescio dal centro del russo, che pizzica la riga esterna. 30-40
14.37 –
Buona risposta ed errore di rovescio per Rublev. 15-40 e due palle break concesse
14.37 –
Grande angolo trovato da Berrettini con il dritto. 15-30
14.36 –
Palla corta e parata a rete successiva da parte dell’azzurro. 15 pari
14.35 –
Il russo spinge con il dritto. 15-0
14.35 –
Poi Berrettini chiude il game. 3-3
14.34 –
Dritto steccato. 40-15
14.33 –
Rovescio incrociato in contropiede. 30-0
14.33 –
Servizio e dritto dell’azzurro. 15-0
14.30 –
Rublev tiene la battuta, inchiodando Berrettini sul lato del rovescio (e quest’ultimo ha sbagliato di dritto). 2-3
14.29 –
Gran risposta di dritto. 30-15
14.28 –
Vinto vinto agevolmente (a 0) dall’azzurro. 2-2
14.24 –
Di poco lungo il dritto incrociato di Berrettini ed il russo tiene ancora la battuta. 1-2
14.24 –
Poi arriva un dritto profondo. 40-30
14.23 –
Lunga la risposta di dritto. 40-15
14.23 –
Tentativo di passante di dritto da parte dell’azzurro, ma finisce in rete. 15 pari
14.22 –
Secondo doppio fallo da parte di Rublev. 0-15
14.21 –
Serve ancora bene e pareggia il conto dei game. 1-1
14.20 –
Annullata da Berrettini con servizio e drop shot, molto defilato. Seconda parità
14.19 –
Ottima gestione dello scambio con il dritto e palla break
14.19 –
Il russo non demorde e costringe l’azzurro ai vantaggi
14.18 –
Vinto il duello a rete. 40-15
14.17 –
Primo ace. 30-15
14.17 –
Prima una buon servizio per Berrettini, poi il dritto in rete. 15 pari
14.15 –
Rublev tiene la battuta. 0-1
14.15 –
Due buone risposte del nativo di Roma, solo che nella seconda affossa poi in rete il dritto. 40-30
14.14 –
Servizio e dritto. 30-15
14.14 –
Doppio fallo. 15 pari
14.13 – Inizia il match, serve il tennista di Mosca

14.06 – Giocatori in campo per il riscaldamento
13.32 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta di Berrettini-Rublev. L’incontro, valido per i quarti dell’Atp Vienna, avrà inizio non prima delle ore 14.00

Berrettini sfida Rublev per un posto in semifinale all’Atp Vienna

Il nativo di Roma (testa di serie n°3 del 500 austriaco), dopo aver sconfitto il britannico Kyle Edmund ed il bulgaro Grigor Dimitrov, affronta nei quarti di finale il russo Andrey Rublev (n°22 Atp, che ha avuto la meglio sul lucky loser kazako Alexander Bublik ed il coreano Hyeon Chung). Tre i precedenti tra i due ed il tennista azzurro è avanti per 2-1.

Berrettini ha iniziato il 2019 a Doha, perdendo al primo turno, per poi fermarsi al secondo turno ad Auckland e nuovamente all’esordio all’Australian Open. Il primo risultato importante arriva a Sofia, dove centra la semifinale (arrendendosi all’ungherese Marton Fucsovics), mentre a Marsiglia e Dubai non raccoglie grosse soddisfazioni (secondo e primo turno). Nei Masters 1000 di Indian Wells e Miami viene eliminato all’esordio, ma tra i due vince il ricco Challenger di Phoenix battendo in finale il kazako Mikhail Kukushkin.

Inizia quindi la stagione sul rosso nel 1000 di Montecarlo, perdendo al primo turno contro il bulgaro Grigor Dimitrov, salvo poi riscattarsi a Budapest ed ottenere il secondo titolo della carriera (battendo in finale il serbo Filip Krajinovic), raggiungendo anche la finale a Monaco di Baviera, dove si arrende al cileno Christian Garin, il terzo turno nel 1000 di Roma ed il secondo al Roland Garros.

Inizia bene la stagione su erba vincendo il secondo torneo stagionale a Stoccarda (sconfiggendo il canadese Felix Auger-Aliassime nell’ultimo atto) ed arrivando in semifinale anche ad Halle, dove è fermato dal belga David Goffin, mentre a Wimbledon raggiunge il quarto turno ma subisce una pesante sconfitta contro lo svizzero Roger Federer. Torna poi a giocare sul cemento, dopo un infortunio alla caviglia, nel 1000 di Cincinnati (perdendo all’esordio) e poi centra la prima semifinale Slam allo US Open, a cui fanno seguito i quarti di finale a San Pietroburgo, la sconfitta al primo turno di Pechino e la semifinale nel 1000 di Shanghai.

Il tennista di Mosca, dopo i tanti problemi alla schiena avuti nel corso del 2018, ha cominciato il nuovo anno a Doha ed è stato eliminato nel secondo turno, ottenendo il medesimo risultato a Sydney prima della sconfitta all’esordio nello Slam australiano. Raggiunge poi quarti di finale a Marsiglia e la finale nel Challenger di Indian Wells (battuto dal britannico Kyle Edmund) e nel torneo principale raggiunge il terzo turno, che poi ottiene anche a Miami. Inizia poi a giocare su terra battuta e perde all’esordio del 1000 di Montecarlo (perdendo contro l’italiano Fabio Fognini, futuro vincitore del torneo), decidendo poi di saltare l’Open di Francia dopo due mancate qualificazioni a Barcellona e Monaco di Baviera.

Su erba riesce a giocare solo nei Championships, perdendo al secondo turno, per poi tornare a giocare sul rosso e raggiungere il secondo turno ad Umago e la prima finale del suo 2019 ad Amburgo, dove però è stato sconfitto dal georgiano Nikoloz Basilashvili. La seconda parte di stagione sul cemento inizia a Washington, dove perde subito al primo turno, per poi centrare i quarti di finale sia a Cincinnati che a Winston-Salem ed i quarto turno nello Slam statunitense. Inizia l’ultima fase dell’anno a San Pietroburgo e raggiunge i quarti, per poi ottenere il secondo turno a Pechino, il terzo nel 1000 di Shanghai e a Mosca ottiene il primo titolo stagionale (battendo in finale il francese Adrian Mannarino).

Berrettini – Rublev: i precedenti
US Open 2019 – Cemento – Quarto turno – BERRETTINI b. Rublev 6-1 6-4 7-6(6)
Marsiglia 2019 – Cemento indoor – Secondo turno – RUBLEV b. Berrettini 6-3 7-6(2)
Gstaad 2018 – Terra battuta – Secondo turno – BERRETTINI b. Rublev 6-3 6-3

Berrettini – Rublev, dove seguire il match
L’incontro sarà visibile in diretta esclusiva sui canali di Sky Sport, con la possibilità di seguirlo anche in diretta streaming tramite i servizi Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •