Psicosi corona virus

Roberto Baggio, Italy

Febbraio 2020,siamo all'inizio di un nuovo anno, di un nuovo decennio e forse di una nuova epidemia .
Un'epidemia pericolosa e allo stesso tempo perfettamente penetrabile nei nostri tessuti. In queste ore infatti non si fa altro che nominare e parlare di una parola complessa , il coronavirus.
Questa parola sta penetrando i nostri tessuti quasi eguagliando le molecole di ossigeno, si sta trasformando in un vero e proprio burattinaio che cerca di manipolare tutti noi e le nostre menti.
Partendo dalla parte scientifica della parola essa indica un virus di un determinato ceppo virale (SARS) che si è inavvertitamente battezzato nel territorio cinese. Questo virus provoca una patologia denominata covid-19 ('' Co =corona'', '' vi= virus '', 19 indica l anno di emersione) che si è aggiunta alle tante patologie mediche esistenti.
È una malattia con poche percentuali di conversione negativa irreversibile ed esistono delle regole igieniche da utilizzare come prevenzione e non come possibile cura o magica protezione.
I danni che sta provocando il fantomatico coronaviris sono migliaia ma non associabili alla morte di persone infette bensì a tutti gli effetti collaterali che la malattia sta portando sulla popolazione italiana. Si parla perciò di psicosi da coronaviris che è la vera pseudo malattia che sta penetrando il nostro paese e curando quest'ultima vivremmo in un paese semplicemente più sereno.