Vettel da record, ma solo in 3 hanno vinto in Ferrari al primo tentativo

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

vettel
Come tutti sappiamo, Sebastian Vettel dopo il terzo posto in Brasile ha ottenuto il podio numero 13 in campionato alla prima stagione in Ferrari, un risultato che permette al quattro volte campione del mondo di migliorare il risultato di 12 podi, stabilito da Kimi Raikkonen nel 2007, anno del suo debutto in Ferrari. Tuttavia, Vettel non è riuscito a vincere il titolo mondiale al suo primo anno in Ferrari, come d’altronde è successo a grandi campioni del passato, su tutti Micheal Schumacher, che nella prima stagione in Ferrari chiuse il mondiale al terzo posto, e Niki Lauda, che alla prima stagione in rosso chiuse terzo, salvo però vincere il mondiale con la vettura di Maranello l’anno dopo, precisamente nel 1975. Nella storia però ci sono tre piloti e fino ad ora unici che hanno vinto il titolo piloti in Ferrari al primo tentativo.

Il primo di questi è Juan Manuel Fangio, che dopo aver vinto 3 titoli mondiali, uno alla guida dell’Alfa Romeo e altri due alla guida della Daimler Benz, di fatto l’odierna Mercedes, nel 1956 approdò in Ferrari. Il primo anno fu subito vittoria, con l’argentino che portò la sua Ferrari-Lancia alla vittoria, aggiudicandosi il quarto titolo della sua carriera. Dopo quella stagione però Fangio abbandonò la Ferrari per passare alla Maserati, dove nel 1957 vinse il suo quinto e ultimo titolo mondiale della sua carriera.

Il secondo iridato Ferrari alla prima occasione è invece Jordy Scheckter che disputò nel 1979 il primo mondiale alla guida della Ferrari, dopo aver corso in Formula 1, senza però vincere un titolo mondiale, dal 1972 al 1978. Il pilota sudafricano vinse il mondiale piloti del 1979, precedendo in classifica di una manciata di punti il compagno di squada Gilles Villeneuve. Ricordiamo che dopo la vittoria del mondiale del 1979, la Ferrari visse un periodo di digiuno fino al 2000, anno in cui Schumacher vinse il mondiale piloti, riportando il titolo a Maranello dopo un’astinenza di 21 anni.

Ha una storia identica a Schekter il terzo pilota capace di vincere il titolo piloti al primo tentativo in Ferrari. Si tratta ovviamente di Kimi Raikkonen: il finlandese, come Scheckter, arrivò in Ferrari a secco di titoli mondiali, dato che aveva corso in Formula 1 dal 2001 al 2006 senza però fregiarsi dell’alloro mondiale. Al primo anno alla guida della “Rossa” però “Ice-man” riuscì nell’impresa di vincere il campionato del mondo, dopo una splendida rimonta al duo della McLaren Alonso-Hamilton. Infine va detto che Kimi al momento è l’ultimo pilota nella storia della Ferrari ad aver vinto il titolo piloti.

Ovviamente queste statistiche lasciano il tempo che trovano, di conseguenza Vettel può restare tranquillo, dato che avrà ancora tanto tempo per cercare di ottenere un titolo in Ferrari. Infatti, non dimentichiamoci che il pilota più vincente della storia della Formula 1 e della Ferrrari, tal Micheal Schumacher, prima di vincere con la rossa ci impiegò 4 stagioni, salvo poi recuperare il tempo perduto, inanellando una serie di cinque titoli mondiali dal 2000 al 2004. A questo punto le speranze della Ferrari e dei tifosi in questo momento sono tutte risposte in Sebastian Vettel, molto probabilmente l’unico vero erede di Schumacher e non solo per l’identica nazionalità.

  •   
  •  
  •  
  •