Formula 1, stop alle ombrelline in griglia: “Non appropriate”

Pubblicato il autore: Aote Segui


La “restaurazione” della Formula 1 da parte della Liberty Media continua; nelle ultime settimane si è parlato degli orari dei Gran Premi, della possibilità di variare le modalità della partenza, senza che le proposte diventassero, almeno per il momento, provvedimenti ufficiali.

La prima vera novità del Mondiale Formula 1 riguarderà così la pista, ma in modo particolare ciò che fa da contorno al Gran Premio; spariscono infatti definitivamente la minigonne,ma mentre dai telai delle monoposto sono ormai assenti da tempo, non saranno nemmeno più indossate dalle cosi dette “ombrelline”.
Dalla gara di Melbourne del prossimo 25 Marzo, infatti, niente più belle ragazze sorridenti a fianco dei piloti sulla griglia di partenza.
Nell’ottica della Liberty Media i momenti che precederanno il via di una corsa saranno l’occasione per il paese ospitante per mostrare i propri prodotti, per gli ospiti e gli artisti di aggiungere fascino, con la loro sola presenza, alla competizione.

La motivazione di questa decisione è stata motivata da Sean Bratches, managing director delle operazioni commerciali in F.1: “Nell’ultimo anno abbiamo esaminato diversi fattori che, dal nostro punto di vista, potevano essere rivisti per essere più in sintonia con la nostra visione di questo sport. Vedere delle belle ragazze in griglia è stato un caposaldo della Formula 1 per tanti anni, decenni direi, ma crediamo che si tratti di una usanza che non è in sintonia con i nostri valori del marchio. La riteniamo una pratica non appropriata e irrilevante per la Formula 1 e i suoi fans sparsi in tutto il mondo“.

  •   
  •  
  •  
  •