Formula 1, Ecclestone: “Togliere le ombrelline? Decisione puritana”

Pubblicato il autore: Aote Segui

A ventiquattro ore dalla comunicazione della decisione da parte della Liberty Media, resta più che mai viva nel mondo dei motori ma non solo, la polemica legata alla decisione di escludere le cosiddette “ombrelline” dalla griglia di partenza dei Gran Premi del prossimo Campionato del Mondo.

Il gruppo americano che gestisce il Circus le ha definite non in linea con i valori rappresentati dal marchio della F1 stessa, e preferirebbe vedere prima del via una sorta di show dedicato al paese che ospita la gara, dedicato a ospiti e sponsor: “Erano in contrasto con le norme della società moderna. Non riteniamo che questa usanza, durata decenni, sia più appropriata, né rilevante per la F.1 e per i suoi fan“, ha ribadito  il direttore commerciale Sean Bratches.

Leggi anche:  GP Bahrain: Ferrari perse nel deserto, Hamilton show

Chi della Formula 1 è stato padre e padrone fino a poco tempo fa è Bernie Ecclestone, che, sull’argomento ha una visione diametralmente opposta, come testimoniano queste sue dichiarazioni: “Le ragazze facevano parte dello show, erano parte dello spettacolo e non dovrebbero mancare. Piacciono ai piloti, il pubblico le apprezza, e nessuno è contrario. Sinceramente non capisco come una bella ragazza vicino a una macchina da Formula 1 possa risultare offensiva per qualcuno. MI sembra che si tratti di una decisione un po’ puritana“.

  •   
  •  
  •  
  •