F1, Arrivabene si gode il trionfo: ” C’è chi parla con le parole e chi con i fatti. Vittoria da Ferrari”

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Il Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene si gode il trionfo di Sebastian Vettel nel Gran Premio d’Australia e il podio conquistato da Raikkonen confermando che la Ferrari può lottare nel mondiale.

Una strategia perfetta. Il primo Gran Premio del mondiale di Formula 1 se lo aggiudica Sebastian Vettel grazie ad una grande prova del tedesco della Ferrari ed un’ottima strategia che ha permesso al pilota della Rossa di rientrare proprio davanti al rivale Lewis Hamilton. La Ferrari dopo qualche difficoltà iniziale trova il passo giusto e, durante la gara, non lascia scappare Hamilton prima con Raikkonen autore di una grande prova e poi proprio con il tedesco che riesce a rispondere colpo su colpo alla Mercedes non dando mai la possibilità al pilota inglese di provare il sorpasso che gli sarebbe costato la vittoria del Gran Premio.

Leggi anche:  Formula 1, confermato anche il GP del Portogallo: ecco il calendario completo

Arrivabene si gode il trionfo. A fine gara chi si gode il trionfo è Maurizio Arrivabene: il team principal della Ferrari è molto soddisfatto della prova di entrambi i piloti che hanno portato le monoposto sul podio con il primo e il terzo posto sfiorando addirittura la doppietta nel finale per i problemi avuti da Lewis Hamilton. Il team Principal, intervistato da Sky, scarica la tensione e commenta così la grande prova dei suoi piloti: ” “Non mi metto in mezzo alle schermaglie tra i piloti, dico solo che la gara è domenica i punti si fanno domenica e noi abbiamo fatto punti“, ha rivendicato Arrivabene con orgoglio. Il Cavallino è in testa alla classifica piloti e costruttori: “Questa è una vittoria da squadra, è una vittoria da Ferrari“. La gara è stata perfetta come anche l’inizio della stagione: ora bisogna aspettare due settimane per vedere le monoposto in pista e vedere se la Ferrari replicherà il successo avuto oggi in Australia

  •   
  •  
  •  
  •