Formula 1, Marchionne contro Liberty: “Se cambiano le regole la Ferrari va via”

Pubblicato il autore: Aote Segui


La Ferrari via dalla Formula 1?
Uno scenario che appare inverosimile ma che., a sentire le parole del presidente della scuderia di Maranello, Sergio Marchionne, sembrerebbe meno lontano.
Motivo del contendere coi nuovi padroni del Circus, gli americani di Liberty Media, i nuovi regolamenti che mirerebbero ad un progressivo livellamento dei valori in campo; un modello di corse che si avvicinerebbe molto a quello statunitense della Indycar, dove, ad esempio, tutti ii team hanno a disposizione lo stesso telaio, o Nascar.
Una tipologia di competizione che di certo non si sposa con i programmi di una scuderia come la Ferrari, che da sempre ha investito nella ricerca e nello sviluppo delle sue automobili, dentro e fuori la pista.
E’ dunque possibile che la Scuderia più gloriosa del Circus, nonchè quella col maggior numero di tifosi in tutto il mondo possa lasciare veramente la Formula 1?
Le parole di Sergio Marchionne non si prestano certo ad interpretazione: “Crediamo che si possa condividere un progetto per il futuro della Formula 1. Idee nuove, che però devono preservare il dna della Formula 1, di cui la Ferrari fa sicuramente parte. Non vogliamo che questo dna sia diluito da ragioni commerciali e di spettacolo. Quello che ci interessa sono gli aspetti tecnici e di questo credo che Liberty non capisca nulla. Loro si occupano dello spettacolo, ma rispondere sui regolamenti spetta a noi. Se questa possibilità ci viene tolta non saprei cosa andarci a fare in pista. Se una Ferrari non si distingue da una Mercedes stiamo parlando di un qualcosa che non ci interessa. Tra l’altro lo sviluppo di una monoposto costa parecchi soldi, vorrà dire che ce li teniamo a casa e li utilizziamo per altro“.
E’ dunque rottura totale? No, la Ferrari punta a restare in Formula 1, a determinate condizioni: “E’ quello che vogliamo, ma dobbiamo chiarire le questioni tecniche e, al momento, questo non è avvenuto. Di certo i contatti con Ross Brawn non sono finti“.

Leggi anche:  Formula 1, dove vedere le qualifiche del GP Bahrain: diretta tv e streaming

Messi da parte, per un attimo, gli eventuali scenari futuri, Marchionne si concentra sulla stagione alle porte; i test di Barcellona stanno dando riscontri interessanti per il Cavallino e il lavoro fatto sulla nuova monoposto sembra dare molta fiducia e tranquillità alla squadra: “Ho visto i tempi di oggi (con Vettel miglior tempo al mattino nei test di Barcellona), siamo veloci ma giudicare la forza della Mercedes è complicato. Dovremo vedere come vanno le cose in pista. Ho visto bene Vettel, domani toccherà a Riakkonen, gli daremo una sveglia. Da quando sono alla Ferrari questo è il Mondiale per il quale mi sento più tranquillo e discretamente ottimista. Abbiamo lavorato tanto e bene, in modo particolare sulla power unit“.
Non mancano infine spunti interessanti per un coinvolgimento della Maserati in Formula 1, magari con il Team HaasCi abbiamo pensato, si vedrà; la Haas sarebbe anche pronta“, e della Ferrari stessa nel Campionato di Formula E, dedicato alle monoposto totalmente elettriche: “Il pensiero c’è ma di sicuro al momento non siamo pronti. E’ un obiettivo percorribile,ma per il quale, per ora, non vedo benefici nell’immediato“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: