MXGP GP Europa: dominio di Jeffrey Herlings

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui


Tony Cairoli è avvisato: la rincorsa al 10° titolo mondiale della MXGP sarà molto dura. Il suo rivale e compagno di squadra in KTM, Jeffrey Herlings è partito alla grande in questa stagione, aggiudicandosi già 3 delle 4 manche finora disputate. Dopo averlo già battuto in gara 2 nell’appuntamento di apertura della stagione in Argentina, a Neuquen, il pilota olandese si è ripetuto nel GP d’Europa disputato sulla pista di Valkenswaard, in Olanda, sua gara di casa. Herlings si è infatti imposto in entrambe le manche disputate oggi, precedendo il pilota siciliano. La lotta per il titolo sembra ristretta a loro due già dopo questi primi due round della stagione, data anche la netta superiorità evidenziata dalla moto austriaca rispetto alla concorrenza. Tutti gli altri protagonisti del Mondiale hanno infatti accusato distacchi molto pesanti: basta dire che il terzo classificato di gara 2, il francese della Husqvarna Gautier Paulin, ha chiuso la sua prova staccato di oltre un minuto da Herlings.

Leggi anche:  F1, Carlos Sainz: "Sono sorpreso dalla nostra performance del venerdì".

Alla partenza di gara 2, Cairoli azzecca lo start perfetto e si invola subito al comando, davanti alla Yamaha di Van Horebeek all’altra KTM di Coldenhoff e alla Honda di Gajser, mentre Herlings parte malissimo ed è solamente settimo. Il belga è però costretto al ritiro ben presto per una brutta caduta, identica sorte per lo sloveno, che riesce però a ripartire, pur ripartendo nelle retrovie (chiuderà 13°). Herlings rimonta subito furiosamente e dopo 5 minuti è già in quarta posizione, mentre davanti il siciliano cerca di allungare e di mettere al sicuro la vittoria. Poco dopo, l’olandese soffia la terza posizione a Paulin, e poco dopo scavalca anche il compagno di marca e connazionale Glenn Coldenhoff, ponendosi al 2° posto e lanciandosi all’inseguimento di Cairoli, che ha già guadagnato 12” su di lui.
L’olandese non si da certo per vinto e guadagna subito 1” sul siciliano, appena avuta pista libera. Dietro ai due, Paulin si avvicina a Coldenhoff e comincia a insidiarlo con l’obiettivo di portargli via l’ultimo gradino del podio.
La marcia di Herlings è inarrestabile: dopo 15 minuti di gara il vantaggio di Cairoli è ridotto a 7”2, a 10 minuti dal termine di 5”. Il siciliano avverte la pressione del rivale e, cercando di reagire, commette un piccolo errore a 8 minuti dal termine che permette all’olandese di recuperare altri 2”. Anche i numerosi doppiaggi da effettuare hanno il loro peso nella rimonta del pilota di casa: Herlings è più efficace in queste fasi, mentre Cairoli accusa alcune incertezze e a 3 minuti dal termine viene ripreso dal rivale. Nello stesso momento, Paulin riesce a soffiare a Coldenhoff il terzo posto, dopo un acceso duello.
La gara si decide nell’ultimo minuto disponibile, quando Herlings infila Cairoli e non gli concede possibilità di replica, come già successo in Argentina. L’olandese allunga inesorabilmente e va a vincere la gara, davanti a Cairoli. Terzo, staccatissimo, chiude Paulin, che è riuscito a resistere al tentativo di risposta di Coldenhoff.

Leggi anche:  F1, Carlos Sainz: "Sono sorpreso dalla nostra performance del venerdì".

Cairoli sarà chiamato al riscatto già domenica prossima, 25 marzo, quando la MXGp tornerà in pista per il terzo round del campionato, il GP della Comunità Valenciana sulla pista di Redsand.

CLASSIFICA GARA 2 GP EUROPA MXGP – 1. J.Herlings (OLA-KTM) in 34’46”875; 2. A.Cairoli (ITA-KTM) +3”882; 3. G.Paulin (FRA-Husqvarna) +1’06”699; 4. G.Coldenhoff (OLA-KTM) +1’09”303; 5. R.Febvre (FRA-Yamaha) +1’15”542; 6. S.Simpson (GBR-Yamaha) +1’17”843; 7.  C.Desalle (BEL-Kawasaki) +1’46”947; 8. J.Seewer (SUI-Yamaha) +1’54”337; 9. M.Anstie (GBR-Husqvarna) + 1’56”307; 10. K.Strijbos (BEL-KTM) +1’57”072. Giro più veloce: J.Herlings 1’53”846.

CLASSIFICA CAMPIONATO PILOTI –  1. J.Herlings 97 punti; 2. A.Cairoli 91; 3. C.Desalle 67; 4. R.Febvre 65; 5. G.Paulin 64; 6. G. Coldenhoff 55; 7. J.Van Horebeek 54; 8. M.Anstie 45; 9. S.Simpson 39; 10. J.Seewer 38.

Leggi anche:  F1, Carlos Sainz: "Sono sorpreso dalla nostra performance del venerdì".

CLASSIFICA CAMPIONATO COSTRUTTORI – 1. KTM 100 punti; 2. Yamaha 72; 3. Husqvarna 68; 4. Kawasaki 67; 5. TM 38; 6. Honda 35; 7. Suzuki 19.

  •   
  •  
  •  
  •