Formula 1, ali nuove dal 2019

Pubblicato il autore: Aote Segui
BAHRAIN, BAHRAIN - APRIL 08: Sebastian Vettel of Germany driving the (5) Scuderia Ferrari SF71H leads Kimi Raikkonen of Finland driving the (7) Scuderia Ferrari SF71H, Valtteri Bottas driving the (77) Mercedes AMG Petronas F1 Team Mercedes WO9 and the rest of the field at the start during the Bahrain Formula One Grand Prix at Bahrain International Circuit on April 8, 2018 in Bahrain, Bahrain. (Photo by Lars Baron/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Archiviato il Gran Premio di Baku, la Formula 1 guarda al futuro, non solo di questo avvincente Mondiale ma di tutto il Circus.
La Liberty Media prosegue nel suo lavoro di ricerca finalizzata al raggiungimento di uno spettacolo sempre più gradevole per gli appassionati, che possa garantire ancora più incertezza di quanto vista nelle prime quattro gara di questo Campionato del Mondo.
Cuore della corse automobilistiche, da sempre, sono i sorpassi, troppo spesso tallone d’Achille della moderna Formula 1 e proprio per questo Liberty e i Team sono al lavoro alla ricerca di nuove soluzioni soprattutto aerodinamiche che possano facilitare proprio gli scambi di posizione in gara: in occasione del Gp del Bahrein si erano tenuti degli incontri ai quali hanno partecipato i vari Team, proprio per discutere dell’argomento e nella giornata di ieri il Consiglio Mondiale della Fia e il gruppo strategico di lavoro hanno reso noto che, a partire dal 2019 le ali delle monoposto subiranno delle variazioni.
Nella nota emessa della Fia, si apprende che le ali anteriori saranno semplificate, con una conseguente minore deportanza. Nuove saranno anche le prese d’aria dei freni, senza più alette mentre le ali posteriori saranno più larghe e profonde.
Per la Liberty senza dubbio si tratta di un punto a favore, che si inserisce nel processo di rinnovamento voluto dalla società americana, finalizzata all’introduzione delle nuove regole, prevista dal 2021 ma ancora oggetto di discussione coi Team.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: