Formula 1 Gp Francia: tutti contro Sebastian Vettel dopo il contatto con Bottas

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Sebastian Vettel – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Il contatto alla partenza del Gp di Francia disputato ieri tra la Mercedes di Valtteri Bottas e la Ferrari di Sebastian Vettel ha generato molte polemiche nel dopo gara all’interno del paddock. Da più fronti sono piovute critiche nei confronti del pilota ferrarista, giudicato colpevole dell’incidente da parte della direzione gara che lo ha punito con 5 secondi di penalità, scontati nel corso del secondo pit-stop. Il contatto ha rovinato la prestazione di entrambi i piloti: Vettel ha dovuto sostituire l’ala anteriore danneggiata nel contatto e dopo una grande rimonta ha chiuso al 5° posto, mentre Bottas, rientrato ai box con la gomma posteriore sinistra forata, ha subito anche dei danni al fondo della sua monoposto e non ha potuto fare meglio della 7. posizione finale. Un incidente che ha indubbiamente favorito Lewis Hamilton, dominatore del Gran Premio, tornato al comando del Mondiale Piloti con un confortante +14 in classifica su Vettel (145 punti conto 131).

Dal box Mercedes sono piovute accuse sulla condotta di gara del tedesco nelle concitate fasi di avvio, giudicato unico responsabile del contatto. Ha cominciato Niki Lauda, presidente onorario del team, definendo troppo morbida la sanzione inflitta al ferrarista:”Vettel ha completamente rovinato la gara a Valtteri. Ha commesso un errore enorme ed è stato sanzionato con soli 5 secondi di penalità, decisamente troppo poco.”
Sulla stessa linea il diretto interessato Bottas, che ha scaricato sul tedesco ogni responsabilità dell’accaduto:”Eravamo fianco in frenata, e io ho preso l’esterno. Ho frenato un po tardi, lasciando abbastanza spazio a lui per rimanere all’interno, ma penso che semplicemente mi abbia colpito. Ho avuto una foratura che mi ha causato un danno al fondo che ha pesantemente compromesso la mia gara.”

Anche il pilota Red Bull Max Verstappen, poi 2° al traguardo, pur non essendo stato coinvolto nell’incidente, ha trovato il modo di inviare frecciate al tedesco della Ferrari. L’olandese è stato spettatore privilegiato del contatto, dal momento che si trovava proprio dietro ai due. Pur giudicandolo come un normale incidente di gara, Verstappen ha sottolineato come Vettel abbia agito nella stessa maniera di quella che ha generato tante critiche nei suoi confronti in altre occasioni. E ne ha approfittato per continuare la sua guerra a oltranza nei confronti della stampa:”Stavano andando entrambi molto lunghi in curva, Seb ha avuto un piccolo bloccaggio e c’è stato un contatto. Semplicemente un incidente sfortunato che può capitare. Gli errori capitano e li commettono anche i migliori. Ma è proprio questo che mi fa arrabbiare, perchè adesso non se la prenderanno con lui così come è successo con me. Sono venuti per tanto tempo da me a dirmi che avrei dovuto cambiare il mio approccio e facendo altri commenti stupidi: non ho cambiato nulla e ora tutto sta andando bene. Spero che quando arriveremo in Austria i giornalisti gli chiederanno se cambierà il suo approccio perchè è quello che mi sono sentito ripetere per molte gare.”
Fernando Alonso, durante la furiosa rimonta del tedesco dalle retrovie nel corso dei primi giri, è andato in testacoda nel tentativo di difendersi dall’attacco all’esterno del ferrarista alla staccata di curva 4. Già nel team radio il pilota Mclaren aveva espresso tutta la sua frustrazione per l’accaduto (“Mi sono toccato con Vettel. Spero che abbia dei danni perchè ha commesso una manovra stupida!), ma nel dopo gara è voluto tornare sull’accaduto, inviando un sottile avvertimento al tedesco:”Ha rischiato molto e stavolta gli è andata bene, ma altre volte non sarà così.”

E Vettel? L’ex leader del Mondiale si è assunto tutte le responsabilità dell’incidente, accettando la penalità inflittagli dalla direzione gara:”Credo di aver fatto una partenza e di essere scattato meglio rispetto alle Mercedes. Poi, però, non ho trovato più spazio. Il problema è che anche la partenza di Valtteri è stata abbastanza buona, quindi non potevo andare nè a destra nè a sinistra,perchè ero all’interno. Dovevo andare fuori pista oppure parzializzare l’accelerazione in curva 1: quando ho frenato ho visto che c’erano Bottas e Verstappen che stavano arrivando dall’esterno con una velocità superiore alla mia, ho cercato di uscire da quella situazione, ma ho avuto un bloccaggio in frenata e ho perso aderenza. E’ stato un mio errore, la colpa è solo mia. Ho ricevuto la penalità e la giudico equa. E’ un peccato per Valtteri, perchè ho distrutto la sua gara a causa di un mio errore, ma anche per noi, perchè non abbiamo ottenuto il miglior risultato possibile.” 

  •   
  •  
  •  
  •