Formula E: ecco il calendario della 5° stagione. Debutta l’Arabia Saudita. Roma ad aprile.

Pubblicato il autore: Andrea Badiali Segui

La Formula E si prepara a fare il grande balzo nella prossima stagione, la quinta, quella della (attesa) consacrazione. E per prendere bene la rincorsa il Consiglio Mondiale della FIA ha ufficializzato nel mese di giugno quello che sarà il calendario della serie “full electric” 2018/2019, organizzata, come sempre, dagli uomini guidati da Alejandro Agag. Forte di una nuova monoposto dalle linee futuristiche ma soprattutto dotata di una batteria sufficiente a durare un intero E-Prix, irrobustito dall’arrivo del team HWA, undicesima compagine iscritta, e dal debutto di un pilota di enorme talento come Felipe Massa, pronto a vestire i colori della Venturi, squadra monegasca agli ordini di Gildo Pastor,  il prossimo campionato di Formula E avrà tutto le carte in regola per confermare quanto di buono fatto finora e per aggiungere ulteriori motivi di interesse, sia sul piano sportivo che sul piano tecnico.

In merito al calendario approvato dal Consiglio Mondiale FIA, possiamo notare la presenza di 13 round, con un solo appuntamento che vedrà disputare due manche di gara, L’E-Prix di New York City, atteso come ultimo evento della quinta stagione nel weekend del 13 e 14 luglio 2019. La novità, piuttosto, è a monte della programmazione ossia in corrispondenza della manche di inizio campionato, prevista il prossimo 15 dicembre 2018 lungo i viali di Riad, la capitale del Regno dell’Arabia Saudita. Un debutto, quello del Paese che affaccia sul Mar Rosso, che promette scenari faraonici o da “mille e una notte”. Tornando con i piedi per terra, al momento il circuito cittadino saudita è in attesa di omologazione. Dopo aver debuttato nella penisola araba i bolidi elettrici punteranno su un’altro paese islamico, il Marocco, con la seconda manche attesa il 12 gennaio 2019 mentre è ancora in fase di approvazione la terza tappa della serie, prevista per il 26 gennaio. Cambio di scenario e di continente per la quarta manche, con lo sbarco in Messico, lungo i 2km e 93 metri del circuito permanente di Città del Messico, intitolato alla memoria dei fratelli Rodriguez. Neanche il tempo di lasciarsi immergere nel calore del pubblico centro americano, che subito la carovana elettrica si trasferirà a Hong Kong, ormai tappa obbligatoria del Circus della Formula E, prevista questa volta il 10 marzo 2019. Sarà sempre l’Asia a ospitare la manche successiva ma al momento ci è dato sapere solo che l’evento si disputerà in Cina, due settimane dopo ovvero il 23 marzo.

La seconda parte del campionato di Formula E 2018/2019 si svolgerà in Europa, fatta eccezione per l’ultima manche newyorkese. Ad aprire le gare del Vecchio Continente, l’E-Prix di Roma: il ritorno delle monoposto elettriche sul suolo italiano dopo il debutto di quest’anno. Il circuito cittadino dell’EUR, dalla conformazione invariata, ospiterà le nuove vetture Gen2 il 13 aprile 2019 e questa volta non sono previsti pit stop per il cambio vettura. Dopo Roma, segue Parigi, con il tortuoso circuito che gira attorno il complesso de Les Invalides. Ritorno in pompa magna, l’11 maggio 2019, per Monte Carlo, terza edizione della gara “full electric” lungo le stradine che percorrono il Principato più famoso del mondo. Ancora non è dato sapere che tipo di conformazione avrà il circuito monegasco, ma voci di corridoio fanno supporre che si tratterà dello stesso, mitico, layout che percorrono una volta all’anno i bolidi di Formula 1, quelli dotati ancora di motore endotermico, per intenderci.

Dopo il glamour dell’E-Prix di Monaco, la Formula E farà tappa a Berlino, un’altro appuntamento fisso della serie, apprezzato dal pubblico e dai piloti anche perchè simile in molti aspetti ad un tracciato permanente ma situato al’interno di un parco pubblico, il più grande della capitale tedesca. Il 9 giugno 2019 tornerà l’E-Prix di Zurigo, sebbene il tracciato cittadino sia in attesa di approvazione da parte dell’amministrazione locale che valuterà il da farsi dopo la (riuscitissima) edizione del debutto, svoltasi una settimana fa. Tappa finale a Brooklyn, New York City, teatro delle ultime manche di campionato e terza edizione della gara motoristica più eco-friendly che esista in suolo USA.

Qui di seguito il calendario del campionato di Formula E 2018/2019:
1 Riyadh* Arabia Saudita 15 dicembre 2018
2 Marrakech Marocco 12 gennaio 2019
3 TBA TBA 26 gennaio 2019
4 Città del Messico Messico 16 febbraio 2019
5 Hong Kong Cina 10 marzo 2019
6 TBA Cina 23 marzo 2019
7 Roma Italia 13 aprile 2019
8 Parigi Francia 27 aprile 2019
9 Monaco* Monaco 11 maggio 2019
10 Berlino Germania 25 maggio2019
11 Zurich** Svizzera 9 giugno 2019
12 New York USA 13 luglio 2019
13 New York USA 14 luglio 2019

*Circuito in attesa di omologazione

** Soggetto ad approvazione ASN, omologazione del circuito e approvazione della città

  •   
  •  
  •  
  •