MotoGp Gp Catalogna, la delusione di Dovizioso:”Ora serve calma, ci rialzeremo”

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui


Gp di Catalogna a due facce nel box Ducati. All’esaltazione per il fantastico successo di Jorge Lorenzo, alla seconda vittoria consecutiva, fa da contraltare la delusione per la scivolata di Andrea Dovizioso. Nel corso del giro, il forlivese, che in quel momento si trovava in terza posizione alle spalle proprio di Lorenzo e di Marc Marquez, è caduto cercando di tenere il ritmo dei rivali, collezionando uno “zero” pesante in ottica Mondiale. Ora il ducatista si trova in settima posizione nella classifica del campionato Piloti con 66 punti, ben 49 di distacco dal capolista Marquez, e sopratutto è stato appaiato in campionato propriodal compagno di squadra, che sembra tornato quello dei tempi migliori.

Nel dopo gara, Dovizioso ha spiegato i motivi del suo errore:”Seguivo da vicino Lorenzo e Marquez, ma ne avevo un po meno di loro e con queste gomme basta poco per sbagliare. Ho fatto un errore, sono arrivato troppo veloce…. Adesso dobbiamo restare calmi e cercare di lavorare sui dettagli. In queste condizioni di scarso grip, ero al limite e mi mancavano due decimi per tenere il passo di Jorge: bisogna guidare diversamente ed è quello che avrei dovuto fare.
Il forlivese ha poi analizzato la situazione in ottica campionato, che lo vede nettamente staccato dalla vetta:”Un altro zero è pesante. Abbiamo trovato condizioni non facili ma se ne può uscire, perchè siamo veloci. Lorenzo va forte ma ogni cosa ha pro e contro: è vero, non è facile arrivargli davanti ora, ma quando il tuo compagno guida diversamente da te ti fornisce un vantaggio per migliorarti. La sua nuova sella? Ognuno ha il suo modo di chiedere le cose e, che sia vero o no, fino a che non ce l’hai non credi di essere a posto. Non si tratta del mio momento peggiore in Ducati, ma ora gli obiettivi sono cambiati e l’attesa nei miei confronti è cambiata. Lavoreremo sodo e andiamo ad Assen per cercare di migliorare la situazione: non è facile ma ci rialzeremo.

  •   
  •  
  •  
  •